Nintendo PlayStation: l'asta ha già raggiunto delle cifre astronomiche

Altro che il costo della next-gen...

Come sicuramente ricorderete, da qualche giorno è attiva l'asta pubblica per aggiudicarsi la console Nintendo Play Station, lo storico pezzo di hardware nato dalla breve collaborazione fra Nintendo e Sony. L'accordo non andò a buon fine e i prototipi della console creati fino a quel momento, circa un centinaio, furono completamente distrutti...o almeno così si pensava.

Un modello scampò infatti alla distruzione e finì nelle mani di Terry Diebold, il quale si aggiudicò ad un'asta le proprietà abbandonate di un ex-dirigente Sony, fra cui questo raro esemplare di hardware mai commercializzato.

Dopo aver girato il mondo per mostrare a tutti la console, Diebold non è più interessato a possederla e ha deciso di venderla. Tuttavia, una rarità del genere non è roba da mercatino dell'usato e il prodotto è stato messo all'asta sul sito Heritage Auctions, con un'offerta iniziale di 31mila dollari.

Le offerte sono partite un paio di giorni fa, ma a che punto saranno arrivate? Ebbene, diciamo che non parliamo più di bruscolini. In questo preciso momento, infatti, l'offerta maggiore è di ben 350mila dollari, ovvero 323.150 euro, abbastanza per comprare una bella villettina. Non solo: includendo le tasse e tutto il resto, la cifra che il maggior offerente dovrebbe sborsare sarebbe decisamente maggiore e raggiungerebbe i 420mila dollari, quindi un bell'extra. Inutile dire che, a questo punto, non è più una lotta fra collezionisti e appassionati, ma un vero e proprio scontro fra Paperoni , Rockerduck e Famedoro.

Nella giornata di ieri, vi avevamo riportato che uno degli interessati all'acquisto di Nintendo Play Station era nientemeno che Palmer Luckey, il fondatore di Oculus, il quale era risultato il maggior offerente, come lui stesso aveva dichiarato.

Non sappiamo se, allo stato attuale, Luckey è ancora in cima alla lista degli acquirenti: dato che non sono state condivise nuove informazioni su Twitter, pare che l'offerta di 350mila dollari sia ancora la sua. Se nessuno oserà contrastare questa nota personalità del mondo videoludico, la console finirà nelle sue mani. Considerando che, a questo punto dell'asta, le nuove offerte possono essere solo dai 10mila dollari in su, noi poveri mortali ce ne tiriamo fuori.

Cosa ne pensate? Secondo voi la Nintendo Play Station vale tutti questi soldi, oppure le offerte sono troppo elevate, nonostante la rarità del pezzo?

Fonte: HeritageAuctions

Vai ai commenti (9)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza