Addio a Max Conteddu: amico e collega che attraverso i social ha raccontato la sua lotta contro la malattia

Le condoglianze della redazione di Eurogamer.it.

"Nato nel 1981, si è fatto le ossa su un Amstrad CPC 464 per poi scoprire tutta la bellezza degli 8-bit con un possente SEGA Master System. Adoratore di Shigeru Miyamoto e delle sue creature, ama scrivere, leggere e ascoltare storie, soprattutto sul divano col joypad in mano".

Queste erano le poche parole con cui Massimiliano Conteddu si presentava ai lettori di Eurogamer.it quando tra il 2014 e il 2015 scriveva sulle nostre pagine unendo due delle sue più grandi passioni: i videogiochi e la scrittura. Oggi purtroppo abbiamo ricevuto la notizia che speravamo non arrivasse mai.

Dopo diversi mesi di lotta, un tumore al cervello (un glioblastoma) si è portato via un ragazzo d'oro ancora nel pieno della gioventù che, circondato dai propri cari e dai propri amici, ha sempre saputo affrontare la malattia a testa alta e con il sorriso. Il tutto facendo affidamento sulla parola, sulla scrittura e sul sostegno delle tante persone che sui social lo seguivano apprezzando le sue frasi e le sue idee soprattutto su Twitter (dove la pagina @istintomaximo raccoglieva più di 40.000 follower).

La redazione di Eurogamer.it coglie l'occasione per porgere l'ultimo saluto a un amico e collega e per fare le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutti coloro che in questi mesi sono stati vicini a Max.

1

Vai ai commenti (16)

Riguardo l'autore

Eurogamer.it

Eurogamer.it

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (16)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza