Dreams utilizzato per corsi di game design? Alcune scuole e università hanno già contattato Media Molecule

Un'ulteriore prova delle immense potenzialità del titolo. 

Dreams è un gioco per PS4 davvero particolare e ora un gruppo selezionato di educatori pensa che, oltre ad essere divertente, potrebbe avere anche un buon potenziale per l'insegnamento del game design.

Il nuovo titolo di Media Molecule non è tanto un gioco quanto un vero e proprio software per la progettazione di giochi per PlayStation 4. I giocatori possono creare ogni sorta di cose e condividerle con il mondo, permettendo a chiunque di giocare con le creazioni, oltretutto.

Gli utenti possono diventare davvero creativi e la versatilità degli strumenti a disposizione permette di creare una vasta gamma di esperienze. Ora, gli sviluppatori hanno affermato di essere stati avvicinati da alcuni educatori interessati al game design.

Come molti siti (compreso Eurogamer.it), anche metro.co.uk ha pubblicato la propria recensione del gioco. Questa recensione contiene un'intervista con il creative director Mark Healey. E proprio qui abbiamo appreso che il gioco ha attirato un certo interesse da parte di alcune scuole e università.

"Siamo stati già contattati da molte scuole e università", ha dichiarato Healey a metro.co.uk.

Dreams_PS4_Educational_Cover

Successivamente è stato chiesto allo sviluppatore se un gioco come Dreams potrebbe essere effettivamente utilizzato per insegnare game design e al riguardo Healey ha risposto:

"Per un corso di game designo o qualcosa del genere è perfetto perché puoi creare prototipi molto rapidamente", ha affermato. "E' davvero un set completo di strumenti per realizzare giochi o film ... e c'è una curva di apprendimento in tutto questo, ma direi che è molto più veloce da imparare rispetto a tutti gli altri software".

"E soprattutto hai tutti questi strumenti diversi in un unico posto", ha aggiunto Mark Healey. "Non sono pacchetti separati che devi capire come farli comunicare tra loro, è tutto nello stesso posto e usano la stessa interfaccia."

Che ne pensate?

Fonte: Techraptor.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza