Uno streamer di Twitch è stato minacciato in diretta dal vicino di casa

Le conseguenze di uno streaming ad alto volume.

Fare lo streamer a tempo pieno è un lavoro che può causare parecchi disagi: non tanto per lo streamer in sé, ma per chi gli sta accanto, come un povero vicino di casa.

Come sicuramente saprete, i personaggi del mondo streaming devono intrattenere il proprio pubblico in ogni modo possibile e con ogni mezzo necessario: c'è chi propone delle sfide al limite dell'umano, chi si lascia andare ad esibizioni discutibili e chi, semplicemente, grida e urla in ogni situazione, fra partite finite male o eccitazione della vittoria.

Lo streamer LosPollosTV, partner di Twitch, durante uno streaming lo scorso 19 febbraio, ha udito insieme al suo compagno di stanza dei forti rumori provenienti dalla sua porta: si trattava di un vicino particolarmente irritato, il quale aveva bussato alla porta dello streamer per lamentarsi del casino provocato dalla partita dei due giocatori.

La discussione, registrata in diretta, è sfociata rapidamente in una diatriba parecchio animata, con il vicino che desiderava soltanto dormire, ma non poteva riuscirci con tutto il caos causato dall'influencer.

"'Che ca**o!' Si sentono le grida oltre i muri. Ecco come fate. Ecco quanto siete fastidiosi. Che diavolo, la mia camera da letto e proprio qui dietro! Per due ore di fila non avete fatto altro che urlare 'Che ca**o' senza sosta.".

Il diverbio è andato avanti per un po', ma dopo che LosPollos ha sfidato il vicino nel chiamare la sicurezza, il vicino si è allontanato. Tornato davanti alla webcam, lo streamer ha spiegato l'acccaduto:

"Il tizio viene e si mette ad urlare e cerca di entrare nell'appartamento. Siamo qui da oltre un anno. Da quanti giorni faccio streaming? Non è che una novità, dai!".

Per fortuna non sono dovute intervenire le forze dell'ordine per sedare questo scontro, ma è un chiaro segno di come la vita da streamer possa essere poco consona ai condomini e agli appartamenti vicini ad altre abitazioni. Per questo motivo, molti streamer famosi optano per insonorizzare le stanze dove registrano.

Cosa ne pensate? Secondo voi come si potrebbe risolvere un problema del genere? I vicini devono arrendersi alla situazione, oppure gli streamer devono rispettare le regole di buon vicinato?

Fonte: Dexerto

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza