Stadia 'spaventa' gli sviluppatori? La paura che Google chiuda il servizio, pochi soldi e pochi incentivi

"Con i precedenti di Google non sai nemmeno se tra un anno Stadia esisterà ancora".

Il vero problema di Stadia? Se inizialmente tutti pensavano soprattutto alla qualità dell'esperienza di gioco e alle difficoltà inevitabili nella gestione del servizio, dopo alcuni mesi praticamene chiunque si è reso conto che in realtà il vero problema del servizio di Google sono i contenuti.

Il numero di giochi proposti, la varietà e la loro "freschezza" (ovvero quanto tempo è passato dall'uscita sulle altre piattaforme) sono tutti elementi cruciali ma che attualmente non soddisfano. Ma perché ci sono pochi titoli all'interno del catalogo di Stadia? Un recente report che si avvale delle dichiarazioni di alcuni sviluppatori e publisher (soprattutto di medie e piccole dimensioni) che hanno preferito rimanere anonimi parla chiaro. Le problematiche sarebbero tre: denaro, pubblico, sicurezza.

"Siamo stati contattati dal team di Stadia. Solitamente in questo tipo di contatti viene fatta una proposta che fornisce un incentivo per collaborare ma in questo caso l'incentivo era pressoché inesistente. In breve è questo ciò che è successo. Il fatto è che semplicemente non c'è abbastanza denaro, l'offerta era così bassa che non ha nemmeno fatto parte della conversazione".

Il denaro non è il solo problema come spiegato da sviluppatori e publisher interpellati: "Ci sono piattaforme su cui desideri esserci perché hanno un pubblico e desideri raggiungerlo. Questo è ciò che è Steam o è ciò che è diventato Switch per gli indie. Vuoi raggiungere i grandi gruppi che possiedono una certa piattaforma".

Con Stadia questo pubblico attualmente non c'è.

Poco denaro, poco pubblico potenziale e infine il terzo punto: la sicurezza. In questo senso è il passato di Google e il suo atteggiamento nei confronti dei progetti che non fanno immediatamente il botto a essere sul banco degli imputati.

"Riesci a immaginarti a creare una relazione lavorativa a lungo termine con Google? Con la storia di Google non sono nemmeno sicuro che ci lavoreranno ancora tra un anno. Non sarebbe qualcosa di folle, fa parte della loro storia", sottolinea un altro sviluppatore. "Con Google è facile guardare a ciò che sono ed essere entusiasti perché è Google, è un colosso! Se qualcuno dovesse riuscire ad avere successo in questo ambito sono proprio loro. Tuttavia hanno fallito parecchie volte in passato e hanno abbandonato servizi anche molto importanti".

Certamente diversi grandi nomi dell'industria come EA, Bethesda, Ubisoft, 2K Games, Rockstar Games e CD Projekt RED supportano e supporteranno Stadia ma dopo il lancio comprensibilmente complicato questo basterà per riuscire ad avere effettivamente successo?

Cosa pensate di questo report e in generale di Stadia?

Fonte: Business Insider

Vai ai commenti (22)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (22)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza