Activision dichiara guerra ai leak sulla battle royale di Call of Duty: Modern Warfare - articolo

Armi giudiziarie.

Activision sta combattendo i leak su Call of Duty: Modern Warfare battle royale con citazioni in giudizio e rimozioni di materiale online.

L'imminente modalità battle royale di Modern Warfare, che pare si chiamerà Warzone, è uno dei segreti peggio tenuti in tutta la storia dei videogiochi. Anche se al momento rimane non annunciata, i giocatori si sono trovati per errore catapultati nel suo tutorial dove sono contenute informazioni dettagliate riguardo alla sua mappa e alle sue meccaniche online.

Infatti, avviando Modern Warfare, un giorno si è vista una porzione "riservata" del suo menu principale. Appare chiaro che questa si tramuterà nella battle royale Warzone quando sarà lanciata. E Activision ha anche rilasciato quello che sembra un teaser trailer relativo alla modalità in questione, con un soldato che dice "the gas is closing in" prima che uno dei personaggi preferiti dai fan in Ghosts risponda "they're targeting their own". La telecamera poi va a inquadrare dei soldati che si lanciano da un aereo verso una zona di guerra.

Tutto ciò non ha impedito ad Activision di bloccare la pubblicazione di post coperti da copyright su social media e siti web. E in un caso, è andata oltre chiedendo i dati personali di un utente che aveva pubblicato la cover art di Warzone su Reddit.

Come rivelato da TorrentFreak, Activision ha ottenuto un mandato da una corte americana che ha imposto a Reddit di ripulire i post di un utente chiamato Assyrian2410, autore di un thread sul subreddit di Modern Warfare intitolato: "Ho trovato quest'immaginae online. Non so di cosa si tratti. Probabilmente è la Battle Royale".

Il thread rimandava a un'immagine che mostrava i personaggi di Call of Duty che stavano di fronte a un elicottero abbattuto con la stringa di testo: Call of Duty Warzone. Assyrian2410 ha poi cancellato il suo account Reddit e l'immagine è stata eliminata.

Appare evidente che Activision voleva a tutti i costi trovare la fonte originale di questo leak, ma la sua azione punitiva non si è fermata con i provvedimenti nei confronti di Assyrian2410. Ha forzato la messa offline di un tweet di un moderatore del subreddit di Call of Duty che ha postato l'immagine, e l'account Twitter del leaker di Call of Duty, TheGamingRevolution, che affermava che l'immagine era "legale", è stato sospeso. TheGamingRevolution ha anche rimosso un video da YouTube che mostrava il tutorial di Warzone in azione.

Ma i provvedimenti non si sono fermati qui, visto che altri post su Reddit sono stati colpiti nel fuoco incrociato. Il fondatore di un subreddit dedicato alla battle royale di Modern Warfare, r/modernwarzone, ha rivelato ad Eurogamer di aver ricevuto un'ingiunzione dopo che aveva postato l'immagine leaked di Warzone sul suo account Twitter.

Non avete sentito? Stanno protestando nelle strade! C'è indignazione in tutto il mondo! from r/ModernWarzone

"Nell'email che mi hanno mandato riguardo al provvedimento, avevano linkato altri tweet che contenevano la stessa immagine che è stata rimossa, e c'era una lista abbastanza lunga", ha dichiarato DougDagnabbit. "Ogni provvedimento arrivato da allora è stato abbastanza conforme, con il contenuto originale della community che veniva coinvolto trasversalmente per via dell'infrazione del copyright in qualsiasi elemento che ritenevano collegato. Anche informazioni facilmente accessibili in-game senza bisogno di utilizzare cheat o exploit."

Adesso sono stati cancellati svariati link in un megathread postato su r/modernwarzone che racimola tutte le informazioni su Warzone scoperte finora. E con i fan di Call of Duty che naturalmente vogliono sapere di più sulla inevitabile battle royale, Activision è stata aspramente attaccata per la sua strategia di censura e rimozione d'informazioni, visto che il gioco stesso indica l'imminente arrivo di tale modalità.

"L'hanno gestita davvero nel modo peggiore possibile", ha dichiarato DougDagnabbit. "Se avessero mostrato un po' di più moderazione invece di avere un atteggiamento così ostile entrando a gamba tesa, non ci sarebbero stati i leak di rimbalzo. Il subreddit non sarebbe nemmeno stato creato. E penso anche che aggiungere al menu il suffisso "riservato" sia stata una terribile idea perché ha generato molto hype. Sono sicuro che non volevano che succedesse niente di tutto questo, ma l'opinione pubblica su Activision è nettamente peggiorata da quando è iniziata questa storia e tutti ormai ne sono a conoscenza."

1

Activision ha rifiutato di rilasciare dichiarazioni quando è stata contattata da Eurogamer, ma la sua serie di azioni non sorprende considerando la natura del leak. Quello che abbiamo qui si sarebbe potuto considerare l'artwork della prossima grossa release di Call of Duty, visto che è stato riportato che Warzone sarebbe stata disponibile al download gratuitamente e separatamente da Modern Warfare. La compagnia senza dubbio cerca di proteggere la sua proprietà intellettuale in questo caso, invece di rispondere al leak accidentale frutto di un proprio errore e non di un data-mining.

Ma secondo DougDagnabbit, Activision ha preso di mira anche altro oltre a questa immagine leakata.

"Direi che è nei loro diritti ma la rimozione di alcuni contenuti è veramente ridicola", ha detto DougDagnabbit. "Uno dei nostri utenti più attivi, u/SlammedOptima, ha comparato la mappa originale di Blackout a quella di Warzone. Le informazioni sulla mappa di Warzone erano state postate mesi prima ed erano ormai di pubblico dominio, così come quelle di Blackout. Il nostro utente ha speso tempo per il calcolo della dimensione basandosi sugli elementi disponibili in-game a tutti senza usare alcun tipo di exploit e, nonostante ciò, il suo contenuto è stato rimosso entro 24 ore, dopo che molti grandi siti di news l'avevano condivisa senza citare l'autore originale o chiedere il permesso per la pubblicazione".

Online, l'attesa per un annuncio ufficiale di Warzone è diventata un meme nei subreddit di Call of Duty, anche se alcuni moderatori rimangono neutrali.

"Potremo aver attirato l'attenzione di Activision ma non volevamo violare i termini del loro servizio o le leggi sul copyright e stiamo esaminando con perizia i contenuti postati perché siano legali e perché contengano materiale che non sia appartenente al creatore del post", ha detto DougDagnabbit.

"Se Activision dovesse decidere di perseguirmi, non solo sarebbe una pubblicità pessima per loro ma ci saranno decine di migliaia di persone che dovrebbero perseguire a loro volta dopo di me. Siamo solo grandi fan del nuovo Modern Warfare, e in gande hype per la release del battle royale".

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Wesley Yin-Poole

Wesley Yin-Poole

Deputy Editor  |  wyp100

Wesley is Eurogamer's deputy editor. He likes news, interviews, and more news. He also likes Street Fighter more than anyone can get him to shut up about it.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza