Minecraft e Reporters Without Borders sinonimo di libertà assoluta con il lancio di una libreria virtuale anti-censura

Il progetto punta alla divulgazione di testi censurati nel loro paese d'origine.

Reporters Without Borders, l'organizzazione internazionale senza scopo di lucro istituita per promuovere il libero accesso alle informazioni, ha collaborato con lo studio BlockWorks per creare una biblioteca virtuale in Minecraft contenente opere censurate da regimi oppressivi in ​​tutto il mondo. L'obiettivo è quello di aggirare le restrizioni locali sull'accesso a materiale vietato.

BlockWorks era precedentemente responsabile del museo virtuale ufficiale per il decimo anniversario di Minecraft e i suoi sforzi sulla nuova libreria anti-censura sono ugualmente mozzafiato. Creato da una collaborazione tra 24 costruttori di 16 paesi, è un progetto in stile neoclassico, che incombe tra giardini elaborati in cima a ripide scogliere in mezzo a un oceano infinito.

Nonostante il suo aspetto grandioso, tuttavia, il vero focus è sulle opere al suo interno. Dedicata alla "libertà di stampa dalla censura", la biblioteca virtuale contiene riviste e articoli censurati nel loro paese di origine - Egitto, Messico, Russia, Arabia Saudita e Vietnam - e scritti da giornalisti che sono stati banditi, incarcerati, esiliati e persino uccisi.

"Questa censura non permette a molti giovani di avere accesso alla stampa indipendente", spiega Reporters Without Borders nel suo lungo post, "le loro opinioni vengono pesantemente manipolate da campagne governative di disinformazione. Ma sebbene i giovani vivano in un posto diverso rispetto ai nostri giovani, fanno quello che fanno i giovani di tutto il mondo: giocare ai videogiochi".

L'obiettivo della Uncensored Library, quindi, è quello di creare una "scappatoia per superare la censura costruendo un rifugio sicuro per la libertà di stampa", dando ai visitatori l'accesso a opere che altrimenti non sarebbero disponibili. Come afferma l'organizzazione, "In questi paesi, dove siti Web, blog e stampa libera in generale sono strettamente limitati, Minecraft è ancora accessibile a tutti".

"Questi articoli sono ora nuovamente disponibili in Minecraft, nascosti dalla tecnologia di sorveglianza del governo all'interno di un gioco per computer", continua il post, "i libri possono essere letti da tutti sul server, ma il loro contenuto non può essere modificato".

Coloro che desiderano accedere la libreria non censurata possono farlo visitando il server "visit.uncensoredlibrary.com" dall'interno di Minecraft e la mappa completa è anche disponibile per il download e l'esperienza offline tramite il sito Web dell'Uncensored Library.

Che ne pensate?

Fonte: Eurogamer.net.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza