Xbox Series X: le sue dimensioni e il confronto con Xbox One X - articolo

Un primo sguardo alla nuova console, dentro e fuori.

No, non è un case a torre in stile PC. Davvero, non lo è. Abbiamo passato qualche ora in compagnia di Xbox Series X al campus di Redmond di Microsoft e abbiamo potuto mettere in diretta comparazione il nuovo sistema con Xbox One X. Ciò che ne è emerso è che, nonostante Microsoft abbia ripensato radicalmente l'estetica della console, si tratta ancora di un design progettato per il salotto di casa. È diversa rispetto a quanto siamo abituati a vedere ed è più massiccia delle console apparse in passato ma, fondamentalmente, è ancora una console da gioco vera e propria.

Il design di Series X è dovuto, essenzialmente, alla precisa volontà dell'azienda di raggiungere determinati obiettivi in termini di prestazioni. La nuova macchina di Microsoft, infatti, è pensata per operare a frequenze di clock mai viste prima su una console casalinga (la sua CPU può spingersi fino a 3.8GHz). Non c'è mai stata una console la cui GPU potesse competere con le frequenze viste sulle schede grafiche dedicate nell'ambiente PC. In aggiunta a questo, la compagnia punta a fornire ai giocatori un livello di performance solidissimo e di alto livello, superando l'instabilità delle frequenze boostate tipiche del gaming su PC.

Senza indugiare oltre, ecco il nuovo episodio di Digital Foundry Direct girato negli Stati Uniti. Nel video potrete ascoltare le nostre impressioni sull'hardware di Series X, assistere alla comparazione con Xbox One X e comprendere che il form factor della nuova console è comparabile a quello di due GameCube sovrapposti. Ok, per arrivare alla dimensione esatta abbiamo dovuto collegare un paio di periferiche GBA Player, ma il concetto rimane lo stesso.

Il filmato inoltre include i nostri tentativi di costruire un esemplare di Xbox Series X partendo dai suoi componenti interni, e il risultato pensiamo possa essere davvero illuminante. Una macchina di tale potenza ha bisogno di un ottimo sistema di raffreddamento, che si traduce in un design super compatto simile a quello del Mac Pro. L'aria fredda viene aspirata dalla parte inferiore dell'unità, fatta passare all'interno della macchina, spinta nella parte superiore e dissipata da una ventola da 130mm.

Rich Leadbetter e John Linneman parlano delle loro prime impressioni sull'hardware di Series X, all'interno e all'esterno.

Eppure è la natura dei componenti interni che ci affascina di più. Series X, infatti, presenta due mainboard su cui viene montato il processore principale, l'interfaccia di memoria a 320-bit e i 10 moduli di memoria GDDR6. Questi ultimi vengono successivamente posizionati su entrambi i lati di un'imponente lastra di alluminio. A questo punto viene montato sul SoC il sistema di raffreddamento che comprende una camera di vapore in rame ed un dissipatore in alluminio. Gli altri componenti fondamentali, come l'alimentatore e il lettore Blu-ray 4K UHD, vengono posizionati all'interno del case prima di inserire la ventola assiale (con tanto di Easter Egg di Master Chief) sulla parte superiore.

Allo stato attuale non abbiamo idea di quanta energia sia necessaria per il funzionamento di Series X nelle sessioni di gioco ma, per quanto il processore utilizzi una versione più efficiente del TSMC a 7nm, le frequenze di clock e il design progettato per dissipare efficacemente il calore ci fanno supporre che sia una macchina dall'alto consumo energetico. L'unica indicazione che possiamo avere circa il possibile aumento di consumi (e, lo ripetiamo, è solo una nostra speculazione) è da ricercare nelle specifiche dell'alimentatore integrato.

Proprio come nel caso di Xbox One X, il modulo PSU incluso in Series X (che potrebbe non essere quello finale) supporta la multi-tensione che, per le prese elettriche a 50Hz, opera in una forbice di 200-220v a 2.2A contro i 200-220v a 1.3A di Xbox One X. Ciò si tradurrebbe in un aumento del 70% in termini di consumo energetico. È bene sottolineare che non si tratta ancora di un confronto definitivo ma ci ha la possibilità di capire il motivo per cui è stato necessario adottare questo nuovo, inusuale form factor.

Xbox Series X Xbox One X Xbox One S
Dimensioni 15.1cm x 15.1cm x 30.1cm 30cm x 24cm x 6cm 29.5cm x 23cm x 6.5cm
Volume Totale 6.86 litri 4.32 litri 4.41 litri
Peso 4.45kg/9.8lbs 3.69kg/8.14lbs 2.90kg/6.4lbs
Porte HDMI 2.1 output, 3x USB 3.2, porta Ethernet, slot espansione di memoria, input alimentazione. HDMI 2.0b output, HDMI 1.4 input, 3x USB 3.2, Toslink audio, IR output, porta Ethernet, input alimentazione. HDMI 2.0a output, HDMI 1.4 input, 3x USB 3.2, Toslink audio, IR output, porta Ethernet, input alimentazione.
Lettore Ottico 4K UHD Blu-ray 4K UHD Blu-ray 4K UHD Blu-ray

Infine, un paio di considerazioni: il teaser pubblicato in occasione dei Game Awards potrebbe avervi dato l'impressione che Series X presenti una sorta di illuminazione LED verde sulla parte superiore ma possiamo assicurarvi che non è così: si tratta, semplicemente, di un inserto in plastica verde posto tra la ventola e la componentistica interna. Secondariamente, il retro della console è molto simile al design del prototipo leakato qualche tempo fa, con un'unica eccezione: l'audio digitale Toslink è stato eliminato. È un vero peccato perché rende incompatibile tutto l'hardware più datato: ora è tutto gestito tramite HDMI.

C'è anche qualcos'altro che abbiamo appreso dalla nostra visita a Microsoft e che ci piacerebbe condividere con voi: il suo kit di sviluppo. Ci sono stati diversi leak negli scorsi mesi riguardanti il dev kit di PlayStation 5, ma nulla circa la controparte di Series X.

Una differente distribuzione dell'hardware di sviluppo potrebbe spiegare questa situazione ma va anche considerato un altro fattore: il kit di Series X assomiglia parecchio a Xbox One X.

Per questo motivo i potenziali leaker potrebbero non essersi resi conto di cosa avevano di fronte. Creare il kit di sviluppo della prossima console sulla base di quello già esistente, si è rivelato un modo vincente di rendere anonimo il nuovo hardware.

Avere la possibilità di vedere la nuova console di Microsoft all'opera con una serie di tech demo è stata un'esperienza assolutamente affascinante ma altrettanto lo è stato avere un'idea del design interno di Xbox Series X.

Nel DF Direct che trovate più in alto potrete trovare alcune delle nostre reazioni a caldo ma torneremo presto con un'analisi più dettagliata delle tecniche di costruzione della nuova macchina del colosso di Redmond.

Vai ai commenti (19)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (19)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza