Razer sta realizzando mascherine chirurgiche per far fronte alla pandemia da Coronavirus

Un cambio di rotta per l'azienda.

Razer, società che sviluppa componenti hardware per il mondo del gaming, sta entrando nel settore delle forniture mediche, impegnandosi a produrre e donare fino a un milione di maschere chirurgiche alle autorità sanitarie di tutto il mondo per aiutare a combattere la diffusione di COVID-19.

In un thread su Twitter pubblicato oggi, il CEO di Razer Min-Liang Tan ha affermato che gli ingegneri e i designer dell'azienda hanno lavorato 24 ore su 24 per riutilizzare una parte delle linee di produzione esistenti in modo da produrre maschere chirurgiche. La società prevede di contattare le autorità mediche e i governi dei paesi in cui Razer è presente al fine di dare priorità al supporto e aumentare la distribuzione laddove necessario.

"Ognuno di noi ha un ruolo in questa storia e dovremmo fare tutto quello che è in nostro potere prima che la situazione peggiori" ha scritto su Twitter. "Per favore, cercate di prendervi cura di voi e dei vostri cari e supportiamoci a vicenda in questo momento difficile. Il team Razer sta facendo tutto il possibile. Questa conversione di alcune delle nostre linee e la donazione di maschere è il primo passo per noi. Ci impegniamo a contribuire con il nostro tempo, risorse, sforzi e talenti extra nella lotta contro il COVID-19".

Per ora non ci resta che sperare che molte altre aziende prendano come esempio il lavoro di Razer in modo da offrire supporto a tutti.

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza