Xiaomi brevetta le 'Smart Mask', mascherine in grado di registrare la qualità dell'aria e molto altro

Tempi eccezionali richiedono misure e soluzioni speciali.

Le aziende tecnologiche hanno risposto alla pandemia di COVID-19 in vari modi, tra cui la donazione di attrezzature e persino la riprogettazione della propria filiera industriale, come ad esempio Razer, per promuovere il distanziamento sociale. Mentre altri hanno reso gratuiti i servizi premium o hanno imposto limiti di ordine a causa dell'aumento della domanda, Xiaomi sembra guardare al futuro.

L'azienda vende già una maschera per il viso in Cina chiamata Mi AirPOP PM2.5 in Cina, e ora ha iniziato a sviluppare una versione più avanzata che chiama Smart Mask. Individuata in una domanda di brevetto, la Smart Mask è più di una normale maschera facciale, come suggerisce il nome.

Secondo quanto riferito, la Smart Mask è in grado di registrare informazioni sulla qualità dell'aria grazie a vari sensori elettronici. Inoltre, può informare chi lo indossa di possibili cambiamenti nella capacità polmonare. Sebbene ciò possa rivelarsi utile in aree di scarsa qualità dell'aria, non vi è alcuna indicazione che la Smart Mask possa rilevare COVID-19 o virus equivalenti.

xi

Attualmente si tratta solo di un brevetto, per cui non sappiamo con esattezza se la società deciderà di immetterla sul mercato, ma cosa ne pensate di un eventuale device di questo tipo?

Fonte: Notebook Check

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza