Xbox alla sfida Coronavirus: Microsoft parla dell'impatto della pandemia sullo sviluppo delle esclusive

Ogni studio dovrà affrontare "sfide e restrizioni uniche", secondo Matt Booty.

Microsoft ha pubblicato una dichiarazione in cui parla dell'impatto del COVID-19 sui suoi prossimi giochi esclusivi per Xbox e PC. In breve, nessun progetto è stato ufficialmente rinviato, ma Microsoft ha riconosciuto che i suoi team si trovano ad affrontare "sfide e restrizioni uniche" nel passaggio al lavoro da casa.

Il 2020 è un anno cruciale per Microsoft e il marchio Xbox, in quanto Series X arriverà alla fine dell'anno insieme ad Halo Infinite. Microsoft continua a impegnarsi per il lancio della sua console, ma quale impatto avrà la pandemia di COVID-19 sui giochi in sviluppo - come Halo Infinite, Grounded ed Everwild, tra gli altri - resta da vedere.

Facendo eco alle precedenti dichiarazioni del boss di Xbox Phil Spencer, Matt Booty ha affermato che la salute e la sicurezza dei suoi team di sviluppo è attualmente la "massima priorità" di Microsoft. Inoltre, i tipi di sfide che i team di sviluppo di Microsoft stanno affrontando stanno influenzando anche altri sviluppatori in tutto il mondo, ha affermato. Proprio di recente, Bethesda ha rinviato il tanto atteso aggiornamento Wastelanders di Fallout 76 a causa del Coronavirus.

E3_2019

Per quanto riguarda i titoli specifici MS, Booty ha affermato che il suo team supporterà gli studi della famiglia XGS durante questo periodo così duro.

"Sappiamo che il gaming mette in contatto le persone durante questi periodi di distanziamento sociale e ci impegniamo a fornire giochi Xbox Game Studios di altissima qualità per la nostra community globale di giocatori. Allo stesso tempo, la salute e la sicurezza dei nostri team di sviluppo XGS sono le nostre priorità. Ogni studio si trova ad affrontare sfide e restrizioni uniche a seconda della posizione e molti dei nostri partner di sviluppo esterni in tutto il mondo sono colpiti in modo simile. Supportiamo i nostri studi a prendere le giuste decisioni per i loro team e per i loro giochi individuali durante questo momento impegnativo."

La dichiarazione arriva sulla scia di quella fornita dallo sviluppatore di Halo Infinite, 343 Industries. Il team ha affermato che la situazione potrebbe peggiorare prima che migliorare.

"Stiamo rimuovendo tutti gli ostacoli sul nostro percorso e monitorando la situazione, ma dobbiamo essere consapevoli dei nostri attuali limiti e capire che la situazione Coronavirus potrebbe peggiorare prima che migliorare", ha detto 343. "Stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per continuare a sviluppare e offrire esperienze Halo di qualità mentre ci adattiamo a questo nuovo stile di vita."

Un portavoce di Microsoft ha confermato a GameSpot che non ci sono cambiamenti in programma per il lancio di Halo Infinite che, quindi, dovrebbe arrivare nel periodo delle festività natalizie, come già annunciato.

Che ne pensate?

Fonte: Gamespot.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza