Coronavirus, ragazzo in quarantena minaccia dopo il ban da un gioco: 'riattivatemi l'account o esco e infetto tutti'

La software house ha portato la segnalazione all'attenzione dell'FBI

Un giovane giocatore è stato denunciato dal Compartimento Polizia Postale delle Comunicazioni dopo aver minacciato di uscire dalla quarantena e di infettare tutti. Il futile motivo si ricollega ad un ban che il giocatore ha avuto in un gioco (di cui non sappiamo il nome).

In un messaggio scritto online verso gli utenti, il giovane, che sul web si fa chiamare Kaiser Soze ha dichiarato: "Toglietemi sto cavolo di ban altrimenti chiudo per sempre il mio aka. Sono a casa in quarantena e nn posso nemmeno giocare..... o me lo riaprite istant o esco e infetto mezzo mondo sappiatelo".

Preoccupati da queste minacce, la software house del gioco ha contattato l'FBI, che ha tracciato la provenienza del giocatore, avvertendo così la Polizia Postale, la quale a sua volta è riuscita a scoprire la posizione esatta del ragazzo.

rr

E' venuto fuori che il giocatore stava utilizzando l'account di un'altra persona; bisogna capire se l'utente era stato bannato perché usava cheat o proprio perché si è intrufolato in un altro account. Fatto sta che il giocatore è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per procurato allarme.

Fonte: Il Messaggero

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza