PS5 o Xbox Series X? 'PS5 č migliore complessivamente' per un ingegnere di Crytek

AGGIORNAMENTO: Un nuovo risvolto davvero curioso.

Aggiornamento: Pare ci sia un nuovo aggiornamento legato all'intervista di Ali Salehi e arriva direttamente da colui che ha tradotto il pezzo originale, man4dead. Ecco quanto dichiarato su Twitter:

"Devo segnalare che Ali Salehi non conferma più il contenuto dell'intervista a causa di ragioni personali. L'intervista è stata rimossa. Non so per quali ragioni".

Ovviamente questo passo piuttosto drastico ha dato vita a parecchie speculazioni, dagli attacchi personali troppo duri ricevuti, all'intervento dei piani alti di Crytek che non avrebbero apprezzato queste dichiarazioni di Salehi. Tutte supposizioni e poche certezze.

News originale: L'inevitabile paragone tra PS5 e Xbox Series X che come da tradizione viene etichettato 'console war' è ormai nel vivo e a gettare ulteriore benzina sul fuoco non ci sono solo le dichiarazioni ufficiali dei boss delle due compagnie in ballo ma anche le opinioni più o meno imparziali di vari sviluppatori. Oggi vi parliamo di una recente intervista che ha per protagonista Ali Salehi, rendering engineer di Crytek.

Salehi è stato intervistato da un portale iraniano e la traduzione ci arriva dall'utente Twitter man4dead. La traduzione andrà verificata ulteriormente ma sembra piuttosto affidabile e ha già suscitato delle reazioni piccate di cui vi parleremo a brevissimo. In ogni caso Salehi parla nel dettaglio del confronto tra le due console next-gen arrivando a sbilanciarci con una certa decisione: PS5 sarebbe meglio di Xbox Series X grazie all'assenza di colli di bottiglia e alla semplicità di programmazione.

"Gli sviluppatori stanno dichiarando che PS5 è la console più semplice su cui programmare (di sempre) raggiungendo il picco di performance della console. A livello software programmare per PS5 è estremamente semplice e ci sono tantissimi elementi che garantiscono assoluta libertà agli sviluppatori. Complessivamente posso affermare che PS5 è una console migliore.

"I Tflops mostrano che questo componente, nella situazione più ottimizzata e ideale raggiungerà performance di un certo tipo. Il numero di Tflops indica una condizione ideale e teorica. Molti fattori devono lavorare insieme e ogni parte ne condiziona un'altra e fornisce risultati necessari ad altre componenti. Se uno qualsiasi di questi fattori non è sufficientemente veloce, questo causa performance peggiori in altre parti. Un buon esempio è il confronto tra PS3 e Xbox 360. PS3 aveva più flops rispetto a 360 ma in pratica a causa di complicazioni e colli di bottiglia non ha mai raggiunto il picco di performance che aveva sulla carta. Questo è il motivo per cui non ci si deve focalizzare troppo su quei numeri. Numeri che per il grosso dei giocatori non significano nulla.

"In ogni caso se tutte le parti di Xbox Series X lavorano efficientemente a fianco della GPU allora può toccare quei numeri anche in pratica anche se non sembra così possibile. Al di là di tutto questo c'è la questione software. Sony fa girare PS5 con un proprio OS proprietario ma Microsoft sfrutta una versione custom di Windows. Dato che Sony ha creato un software in particolare per PS5 ovviamente fornirà più capacità agli sviluppatori rispetto a Microsoft che ha sostanzialmente trasposto le DX PC su console.

"Un buon esempio di un possibile collo di bottiglia di Xbox Series X è la sua RAM. Microsoft l'ha organizzata in due parti, lo stesso errore commesso con Xbox One. Una parte di RAM ha una larghezza di banda elevata e l'altra bassa e a livello di programmazione lavorare in questa situazione potrebbe sicuramente essere un po' impegnativo. Dato che la mole di elementi che vogliamo inserire nella parte veloce è molto elevata, si possono creare dei problemi, non parliamone se si desiderano i 4K. In parole povere ci sarà qualcosa che rallenterà la GPU".

A quanto pare anche la differenza di CU non sembrerebbe così vitale. PS5 ne ha 36, Xbox Series X 56 di cui 52 affidate agli sviluppatori. Per Salehi la differenza è la seguente:

"La più grande differenza è che le frequenze di PS5 sono più elevate quindi nonostante il viario nel numero di CU non ci sarà tutta questa differenza. Un giornalista di IGN ha detto una cosa interessante: Xbox Series X è come un motore V8 mentre PS5 è come un V6 in modalità turbo che lavora alla massima efficienza possibile.

"Aumentare la velocità di clock ha benefici sulla memoria, sulla rasterizzaione e su ogni altra parte della GPU che dipende dall'efficienza e dalla velocità. Quindi le parti della GPU rimanenti lavoreranno meglio rispetto a Xbox Series X. Questo permetterà a PS5 di essere la maggior parte del tempo sui 10.28 Tflops ma in Xbox Series X, dato che le altre parti lavorano meno velocemente a causa di una velocità di clock inferiore, la GPU lavorerà meno velocemente e raggiungerà i 12 Tflops solo in situazioni ideali.

"La differenza di CU non si farà sentire a fine generazione perché solitamente le API di PlayStation garantiscono maggiore libertà. Questo è il motivo per cui alla fine di ogni generazione si raggiungono risultati incredibili sulle console Sony. The Last of Us su PS3 per esempio. Penso che succederà anche nella prossima generazione anche se nelle risoluzioni più elevate probabilmente PS5 incontrerà alcuni problemi e Xbox Series X avrà pixel count più elevati".

L'ingegnere di Crytek parla anche dell'importanza degli SSD:

"La prima cosa che accade con velocità di picco come 8-9 GB/s è che le schermate di caricamento spariscono dai giochi. Secondo punto, Microsoft ha già mostrato l'abilità di interrompere i giochi e di riprenderli dal punto preciso di pausa mentre diversi giochi sono attivi, il tutto in meno di 5-6 secondi grazie al Quick Resume. Questo avverrà in meno di un secondo su PS5.

"In quanto sviluppatore programmatore quale console trovo migliore? Senza un momento di esitazione sicuramente PS5. In quanto programmatore affermo che PS5 è decisamente meglio e non penso che si possa trovare un programmatore in grado di indicare un vantaggio che Xbox Series X ha rispetto a PS5. Devono usare DX e Windows per Xbox che sono vecchi di anni mentre Sony realizza API e software da zero nel modo che desiderano per ogni nuova console che realizzano. Un aspetto positivo sia per noi che per loro".

Molti elementi interessanti da una voce che, come sempre. non potrà che far discutere. Come detto più volte si è visto troppo poco di PS5 e, come ribadito ancora più volte, saranno i videogiochi (e il prezzo) ad avere l'ultima parola.

Fonte: Gamepur

Vai ai commenti (72)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darā ragione.

Contenuti correlati o recenti

Sega ha in serbo un annuncio bomba 'ai livelli del reveal di PS5'? Uno 'scoop pazzesco'

Si tratterebbe di una vera e propria bomba che verrā sganciata da Famitsu.

PS5: l'evento reveal ha una data molto credibile

Fioccano report da fonti note e affidabili come Jason Schreier.

PS5 'ha 38 giochi in sviluppo' e l'evento reveal sembra ormai alle porte

Stando alla presunta copertina di Official PlayStation Magazine UK.

PS5 con 38 giochi next-gen? Per Tom Warren saranno anche su Xbox Series X

Il giornalista di The Verge indica che non saranno esclusive della console di Sony.

Articoli correlati...

Nonna Skyrim si prende una pausa da YouTube per motivi di salute

AGGIORNAMENTO: Shirley Curry fa chiarezza: "la maggior parte dei miei spettatori č molto gentile".

The Last of Us Part II proibito in Medio Oriente

Il supporto di PlayStation lo conferma a un utente.

E3 2020: Guida completa agli eventi, date e orari delle conferenze annunciate

Date e orari di tutte le conferenze sostitutive della fiera di Los Angeles

Commenti (72)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza