Animal Crossing: New Horizons, la protesta di Hong Kong arriva anche nel gioco

I manifestanti si riuniscono virtualmente. 

Con il Coronavirus che si sta diffondendo sempre di più nel mondo, questo non è un buon momento per scendere nelle piazze e lo sanno bene i manifestanti di Hong Kong. Le autorità hanno infatti predisposto una serie di restrizioni per rendere ancora più difficile le proteste ai cittadini, ma a quanto pare sono riusciti a trovare una soluzione.

Utilizzando Animal Crossing: New Horizons ed il suo editor che consente di creare magliette, quadri e molto altro, i giocatori sono riusciti a creare le proprie "proteste virtuali". Ci sono moltissimi tweet che mostrano bandiere, quadri con rappresentati politici e striscioni con scritto "Free Hong Kong". "Animal Crossing è un luogo senza censura politica, quindi è un buon posto per continuare la nostra lotta", dice l'attivista Joshua Wong, che è una figura centrale nel Movimento. "Anche i legislatori di Hong Kong stanno giocando a questo gioco".

"Questo è anche un modo per noi di ricordare alle persone di non dimenticare cosa è successo negli ultimi otto mesi", dice uno studente di 20 anni durante un'intervista. "Non tutti sono aperti a questioni politiche, Animal Crossing è un buon modo per promuovere la nostra missione a coloro che non sono politicamente interessati".

ac

Vi ricordiamo che Animal Crossing: New Horizons è disponibile esclusivamente su Nintendo Switch.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Forza Horizon 5 diventa virale con una clip di un esilarante e folle bug

Ecco il giocatore di Forza Horizon 5 più sfortunato al mondo.

Gran Turismo 7 avrà lo storico circuito Daytona International Speedway

Una delle piste preferite dai fan in Gran Turismo 7.

UFL rivela la data di presentazione del gameplay

UFL sta per lanciare la sfida a eFootball e FIFA.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza