Notre-Dame rivive in Assassin's Creed Unity con la ricostruzione di Ubisoft

Un tour virtuale che non necessita di dispositivi VR.

L'anno scorso, la splendida Notre-Dame de Paris è stata tragicamente distrutta da un incendio. In seguito è arrivata un'ondata di sostegno sia a livello nazionale che internazionale, con società ed aziende che hanno promesso denaro per la sua ricostruzione. Tra queste vi è anche Ubisoft, che aveva donato 500.000 euro, consentendo ai giocatori di ottenere una copia gratuita di Assassin's Creed Unity e ricreando la cattedrale in VR.

Un anno dopo, alcune di queste promesse non sono state rispettate, ma tuttavia è stata comunque raccolta una cospicua somma di denaro. Purtroppo ci vorrà ancora molto prima che i visitatori possano esplorare nuovamente l'edificio storico. La ricostruzione dovrebbe durare circa cinque anni e non inizierà che a partire dal prossimo anno. Nel frattempo, se si vuole esplorare gli interni della cattedrale, ci viene in aiuto Ubisoft.

La società ha già proposto un modello virtuale della cattedrale grazie ad Assassin's Creed Unity. Nonostante i suoi bug, anche ora è un gioco sorprendente pieno di arte e architettura dettagliate che lo rende perfetto per un luogo di turismo digitale. La cattedrale è stata distrutta da un incendio nell'aprile del 2019 e ad agosto Ubisoft ha presentato la sua ricreazione VR ai visitatori presso la sede dell'UNESCO a Parigi e che potete vedere di seguito.

Secondo quanto pubblicato, non c'è bisogno di possedere un dispositivo VR. Il video vi consente di esplorare alcune scene a 360 gradi e persino di fare un giro in mongolfiera. La versione completa vi dà più opportunità di esplorare per intero il luogo, ma non ha ancora una data di uscita. Rimanete sintonizzati con noi per ulteriori informazioni.

Fonte: PC Gamer

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza