Il DualSense di PS5 sotto la lente d'ingrandimento degli sviluppatori di Until Dawn e The Dark Pictures Anthology

In Supermassive Games si discute delle entusiasmanti feature del controller.

Di recente Gamereactor ha avuto l'occasione di parlare con il boss di Supermassive Games, Pete Samuels. Nella conversazione si è parlato dell'imminente lancio di Little Hope, il prossimo gioco horror della collection The Dark Pictures Anthology.

Durante l'intervista, si è discusso anche del controller DualSense di PS5, recentemente annunciato. Supermassive ha sempre sperimentato con l'interazione gioco/giocatori e le nuove funzionalità offerte dal prossimo controller di Sony potrebbero essere molto utili allo studio.

"Ovviamente è davvero eccitante per noi. Come dici tu, abbiamo avuto qualche esperienza non solo con Until Dawn ma abbiamo trascorso un paio d'anni lavorando nel campo della VR, realizzando alcuni giochi in VR, e abbiamo avuto modo di sperimentare con alcune cose, incluso il controllo vocale in uno dei titoli VR che abbiamo realizzato. Quindi sì, siamo entusiasti, ci piacciono le cose nuove - ci piace provare a progettare cose nuove".

"Hai citato il controller di PlayStation 5 e le sue funzionalità", ha continuato Samuels, "e abbiamo avuto alcune conversazioni al riguardo e su come lo useremo".

In passato, abbiamo visto lo studio sperimentare cose come i sensori di movimento del DualShock 4 in Until Dawn. Questa è un'area che lo studio vuole continuare ad esplorare, aggiungendo, però, la feature del feedback aptico che, secondo lo sviluppatore, potrà rendere migliore l'interazione tra i giocatori e i personaggi.

Parlando dei controlli vocali in VR in prima persona, lo sviluppatore afferma che "nella prospettiva in terza persona forse ha meno senso. Ma stiamo già discutendo [...] su alcune cose che potremmo fare, alcune cose che potremmo incorporare nel gioco dopo aver visto l'annuncio [del DualSense]. "

Alla fine, Samuels ha parlato delle console di nuova generazione, che arriveranno entro la fine dell'anno.

"Una nuova generazione di console è sempre entusiasmante. Le piattaforme di streaming sono estremamente entusiasmanti, in quanto cercano di ampliare il pubblico dei videogiochi. C'è molto di cui essere entusiasti nei prossimi due anni".

Nel frattempo, vi ricordiamo che The Dark Pictures Anthology: Little Hope è in uscita quest'estate.

Che ne dite?

Fonte: Gamereactor.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Medium su PS5 dopo PC e Xbox Series X/S?

Ecco la risposta degli sviluppatori.

ArticoloResident Evil Village: Maiden Visual Demo - prova

'Ho intenzione di fuggire stanotte e pregherò perché anche tu sopravviva.'

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza