Il nuovo Call of Duty sarà ambientato in Vietnam e uscirà in autunno?

Così sembra, ma le cose potrebbero cambiare secondo Jason Schreier.

Call of Duty: Modern Warfare e la sua battle royale, Call of Duty: Warzone, stanno avendo un grande successo, proprio come vi aspettereste dalla serie. Ma il 2020 è un altro anno, e questo significa che un altro Call of Duty sicuramente arriverà.

Non è stato ancora rivelato nulla di ufficiale, ma in rete già circolano voci sul prossimo Call of Duty e oggi sono arrivate nuove informazioni da una delle fonti più affidabili del settore.

Jason Schreier (il noto giornalista passato a Bloomberg), ha risposto ad alcune domande sul prossimo titolo della serie. Innanzitutto, sembra che il gioco stia ancora puntando a un'uscita nel periodo autunnale. Schreier, però,contraddice alcune voci precedenti, che volevano il nuovo COD come un reboot della sottoserie Black Ops. Il giornalista crede anche che il gioco sarà ambientato in Vietnam.

Mentre, naturalmente, Schreier è una delle fonti più affidabili, si tratta di voci e non c'è ancora nulla di ufficiale sul nuovo COD. Del resto, lo stesso giornalista ha detto che le cose potrebbero cambiare.

Che ne pensate?

Fonte: Gamingbolt.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza