Donkey Kong e i punteggi record cancellati: l'ex campione Billy Mitchell fa causa a Twin Galaxies

I punteggi di Mitchell sono stati cancellati dalle classifiche ad aprile 2018.

L'ex campione che ha registrato punteggi record a Donkey Kong e Pac-Man, Billy Mitchell, ha fatto causa a Twin Galaxies dopo che l'organizzazione ha deciso di rimuovere i suoi migliori punteggi dalle loro classifiche.

Mitchell, noto per la sua apparizione in un documentario del 2007 intitolato The King of Kong, è stato accusato di aver falsificato i punteggi di Donkey Kong. Nel 2018, dopo una lunga indagine, l'autorità di gioco arcade Twin Galaxies ha annunciato la decisione di rimuovere i punteggi di Mitchell dai suoi record vietandogli inoltre di partecipare a classifiche competitive. Mitchell è stato accusato di aver ottenuto questi punteggi su software emulato, il che è "severamente vietato". L'ex giocatore ha combattuto la sentenza da quando - a settembre 2019, ha minacciato un'azione legale in una lettera sia a Twin Galaxies che all'organizzazione che registra i Guinnes dei Primati.

I documenti, tuttavia, suggeriscono che Mitchell aveva già intentato causa prima di allora, nell'aprile 2019. L'ex campione ha dichiarato che il caso era stato "ufficialmente servito a Twin Galaxies" a febbraio prima che un reclamo dettagliato fosse aggiunto a marzo. Mitchell ha citato in giudizio Twin Galaxies per diffamazione per la sua dichiarazione nell'aprile 2018. Nei documenti del tribunale, gli avvocati di Mitchell dichiarano che l'affermazione è "calunniosa" in quanto "afferma che Mitchell non ha ottenuto legittimamente i suoi punteggi record". Sostengono che l'indagine è stata "preordinata" e "intenta a generare pubblicità su Internet accusando Mitchell, il più visibile di tutti i videogiocatori, di barare". Gli avvocati affermano che le Twin Galaxies non è riuscita a contattare i "testimoni chiave" e a verificare le informazioni.

dk

Mitchell ha dichiarato di aver raggiunto i suoi punteggi migliori in "cabinati arcade certificati di fronte a centinaia di persone" e più di 25 testimoni "hanno firmato dichiarazioni giurate che testimoniano di aver osservato Mitchell" mentre registrava i punteggi. Il CEO di Twin Galaxies, Jace Hall, ha risposto in un lungo documento giudiziario in cui ha delineato il processo. Hall ha dichiarato che Twin Galaxies ha speso "migliaia di dollari per giudicare la richiesta". Ha definito il processo "il punteggio di videogioco più documentato e accuratamente investigato di tutti i tempi", rilevando "spese, trasparenza e durata delle indagini".

Non è stata presa una decisione nel caso. Gli argomenti saranno presentati a un giudice il 6 luglio.

Fonte: Polygon

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Twitch e SNK regaleranno ben 22 classici arcade agli abbonati Prime

Metal Slug, The King of Fighters e molti altri.

Articolo40 anni di Pac-Man - articolo

La pizza gialla di Toru Iwatani sempre affamata di fantasmi e pillole.

Mega Man Zero/ZX Legacy Collection - recensione

La libreria di giochi di Mega Man si arricchisce su PC console current-gen.

Streets of Rage 4 - recensione

La vecchia scuola si fa largo a suon di pugni.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza