Ghost of Tsushima avrà una mappa enorme? Nel recente gameplay 'solo una piccola parte dell'area iniziale'

Ne parla il creative director Nate Fox.

Quanto sarà grande l'open world di Ghost of Tsushima? Al momento non possiamo rispondere con precisione, nemmeno dopo l'immersione nei 18 minuti di gioco trasmessi al recente State of Play. Tuttavia, Sucker Punch ha fornito qualche indizio in un'intervista che il creative director Nate Fox ha rilasciato a IGN Nordic.

Fox ha commentato la mappa che abbiamo visto molto brevemente nel video dello State of Play e ha detto: "la mappa che abbiamo mostrato durante lo State of Play è stata molto "zoomata" [...] Questa era solo una piccola parte dell'area iniziale, la mappa effettiva è enorme."

Sebbene non ci aspettiamo che Ghost of Tsushima sia assolutamente gigantesco, Fox continua a ripetere che è il più grande gioco che Sucker Punch abbia mai realizzato. "L'isola di Tsushima copre i biomi che puoi trovare sulla terraferma giapponese, dalle montagne innevate alle foreste di bambù, alle cascate e alle praterie".

Inoltre, Fox afferma che ci sarà molto da vedere e da fare mentre viaggeremo attraverso la mappa: "vogliamo fornire abbastanza materiale per renderla elettrizzante per il giocatore. Non volevamo fare una mappa enorme senza avere nulla al suo interno. Quindi sarà piena di persone, oggetti e storie da esplorare."

Che ne pensate?

Fonte: Pushsquare.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

No Man's Sky sta per arrivare su Xbox Game Pass per console e PC

Un'altra gradita aggiunta al servizio di Microsoft.

Echo VR è disponibile in open beta su Oculus Quest

Annunciato anche il cross-play 4vs4 con Oculus Rift S.

Articoli correlati...

Ghost of Tsushima e il concetto di spada? Estremamente letali, non sono dei 'tubi'

Il creative director Nate Fox parla di uno degli aspetti fondamentali del gioco.

ArticoloThis is the Zodiac Speaking - prova

Punch Punk Games ci porta alla scoperta di uno dei più iconici serial killer della storia americana.

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza