The Last of Us Part II a rischio spoiler ma Naughty Dog sfrutta un nuovo strumento di Twitter per combattere i leak

Un tool ancora in fase di test in soccorso del team.

Come saprete, The Last of Us Part 2 è stato vittima di numerosi spoiler e leak che hanno rischiato di rovinare l'esperienza finale. Da quando sono emerse le tantissime anticipazioni sulla storia del gioco, è facile imbattersi in spoiler sui social media.

Ora, Naughty Dog sta usando un nuovissimo strumento di Twitter per provare a combattere gli spoiler non facendoli comparire sul social media. È un nuovo strumento che la piattaforma ha iniziato a testare da poco e fa in modo che gli account possano scegliere chi è autorizzato a rispondere a un determinato tweet, impedendo persino a chiunque di rispondere.

Il nuovo strumento, dunque, consente agli account di selezionare chi può rispondere ai tweet. Le opzioni includono: Tutti, Persone che segui o Solo le persone menzionate. Con quest'ultima opzione se un account social media non menziona nessuno, nessuno potrà rispondere.

Questo è uno strumento che Twitter sta attualmente testando e l'azienda lo ha distribuito solo a una certa percentuale di utenti a livello globale, quindi probabilmente non si tratta di una soluzione permanente. Ma data la proliferazione degli spoiler di The Last of Us Part 2 in così poco tempo, è sicuramente uno strumento molto utile per chiunque non voglia nessuna anticipazione sul gioco.

nd_twitter_game

Sebbene lo strumento possa cambiare ulteriormente nel corso dei test, in questo momento sembra un ottimo modo per impedire agli spoiler di proliferare online. O almeno direttamente sotto i tweet che i fan probabilmente vedranno.

Che ne pensate?

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

'Xbox Series X ha risolto molti dei problemi dell'attuale generazione di console'

Bloober Team spiega che solo grazie alla console next-gen è stato possibile realizzare The Medium.

Silent Hill per PS5? Aggiornamenti 'incoraggianti' a brevissimo

Un noto insider continua a seminare indiscrezioni.

Song of Horror - recensione

La melodia della paura.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza