Killer Instinct e 'Buffy l'Ammazzavampiri' hanno qualcosa in comune? Un documentario da non perdere

Ecco quali sono stati gli spunti per sviluppare i giochi.

Esteban Martinez grazie al suo canale YouTube "Hold Back to Block", ha girato un documentario dedicato alla serie Killer Instinct, concentrandosi soprattutto sul remake del 2013.

Il documentario dura all'incirca un'ora e 45 minuti e in questo lasso di tempo vengono intervistati sviluppatori di vari studi che hanno partecipato ai progetti come Double Helix Game (i quali spiegano come è nato il remake), oltre al direttore creativo di Microsoft Ken Lobb, che ha lavorato a stretto contatto con Rare sull'originale Killer Instinct durante il suo periodo a Nintendo.

Double Helix Game era uno studio composto principalmente da ex membri di The Collective che avevano creato un videogioco ispirato a Buffy L'Ammazzavampiri. E' Lobb stesso a notare che in Killer Instinct c'era una sorta di collegamento tra i due giochi. In effetti il motore grafico Slayer che era stato utilizzato per Buffy, per il gioco di Lanterna Verde e Silent Hill: Homecoming si è evoluto nel reboot di Killer Instinct. Quindi, sebbene questi giochi non godano di grande riconoscimento in questi giorni, formano la base di quello che alla fine sarebbe stato poi un eccellente gioco di combattimento. Senza ulteriori indugi vi lasciamo alla visione del filmato.

Come per tutti i progetti del canale Hold Back to Block, questo documentario di Killer Instinct è un must per chiunque sia interessato a conoscere tutti i dettagli dietro le quinte dello sviluppo dei videogiochi.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza