Street Fighter V: problemi con il multiplayer e i giocatori abbandonano in massa un torneo ufficiale

La qualificazione alla Capcom Cup non è andata per il meglio.

Il multiplayer di Street Fighter V ha dato problemi fin dal suo debutto nel 2016, ma a quanto pare il tutto è peggiorato durante il torneo di qualificazione alla Capcom Cup, trasformatosi in evento virtuale a causa delle restrizioni per la pandemia da COVID-19. Durante il recente evento, due finalisti hanno deciso di abbandonare le partite portando ancora più attenzione a un problema che ha afflitto il gioco per anni.

Durante la partita, Derek "iDom" Ruffin si è disconnesso contro il suo avversario, Ivan "MetroM" Mesa. I commentatori sono rimasti scioccati, pensando che ci fosse stato un problema di connessione. Poco dopo però iDom ha spiegato il perché: a quanto pare MetroM risultava avere troppa lag, in questo modo il torneo non poteva continuare. Successivamente iDom ha deciso di ritirarsi dalla partita.

Anche un altro giocatore che ha combattuto sempre contro MetroM, ha deciso di ritirarsi, proprio a causa della troppa lag. Insomma, quasi tutti i partecipanti hanno incolpato MetroM di avere una connessione instabile, ma il giocatore ha assicurato che la sua velocità di connessione era stata precedentemente valutata dagli organizzatori del torneo.

sf

"Non ho alcun desiderio di partecipare ad altri eventi online Capcom Pro Tour in questo momento", ha detto MetroM. "Se avessi saputo quello che sarebbe successo, non sarei mai entrato. Tuttavia, forse parteciperò di nuovo in agosto se decido di passare a un PC o qualcosa del genere, vedremo. Mi piace Street Fighter V ma l'esperienza online non è la migliore. È difficile dimostrare che sei bravo in questo gioco online. Ti imbatti in un buon giocatore online e a volte il gioco fa quello che vuole e devi solo accettarlo". Ora non ci resta che aspettare e vedere se Capcom cercherà di mettere mano al suo Netcode.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Street Fighter? E se vi dicessimo che tutto è iniziato pensando a Jackie Chan?

Il director del gioco originale Takashi Nishiyama ci racconta come è nata una leggenda.

Mortal Kombat 11: Aftermath - recensione

NetherRealm raddoppia e fa Black Jack alla prima espansione.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza