Ubisoft: Yves Guillemot rompe il silenzio con una dichiarazione riguardo le recenti accuse

La società si prefigge una serie di obiettivi per rendere l'ambiente di lavoro migliore.

Ubisoft è stata nell'occhio del ciclone in seguito ad una serie di accuse postate contro un certo numero di suoi dipendenti, tra cui Andrien Gbinigie e il direttore creativo di Assassin Creed Valhalla, Ashraf Ismail, che in seguito si è dimesso dal suo ruolo. Più di una settimana dalla pubblicazione delle accuse, il CEO e co-fondatore di Ubisoft Yves Guillemot ha diffuso una lettera a tutti i dipendenti Ubisoft in merito ai cambiamenti in atto nella cultura aziendale di Ubisoft e una tabella di marcia su come cambiare radicalmente il modo di operare dell'azienda.

La lettera è molto lunga ed è suddivisa in punti che l'azienda dovrà portare a compimento in modo da consentire a tutti un ambiente lavorativo equo e non discriminatorio. Tra gli obiettivi di Ubisoft vi è la nomina di un responsabile della cultura del posto di lavoro. "Ho incaricato Lidwine Sauer di supervisionare tutti i nostri sforzi in questo settore. Lidwine ha familiarità con alcuni di voi per il suo ruolo di direttore dei progetti nel laboratorio di innovazione strategica e sono molto lieto che abbia accettato di assumersi questa responsabilità" scrive Guillemot nella dichiarazione.

Un altro fattore importante sarà una serie di sessioni di ascolto dei dipendenti in tutte le sedi in modo da ascoltare le esperienze e le preoccupazioni, nonché consigli su come migliorare alcuni aspetti lavorativi. Oltre a questo Ubisoft si avvalerà su una figura che Guillemot chiama "Head of Diversity and Inclusion" che riferirà direttamente al CEO e che sarà focalizzata sull'inclusione dei dipendenti.

gui

La lettera è visionabile per intero a questo indirizzo. Per quanto riguarda le accuse dei dipendenti, attualmente sono in atto una serie di indagini condotte da persone estranee all'azienda. Rimanete in contatto con noi per eventuali novità a riguardo.

Fonte: Wccftech

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza