PS5 sarà retrocompatibile via cloud con i giochi PS1, PS2 e PS3?

Emerge un interessante brevetto di Sony.

È emerso online un brevetto di Sony che suggerisce che i giochi PS1, PS2 e PS3 potrebbero essere emulati tramite il cloud. Pubblicato per la prima volta su Twitter dall'utente Renka_schedule, il tweet può essere tradotto in inglese: "un gran numero di titoli PS1 / PS2 / PS3 possono essere memorizzati e utilizzati tramite la libreria di giochi cloud. "Questi giochi possono essere eseguiti su una virtual machine che imita il sistema operativo associato a ciascuna console di gioco" continua.

Non è chiaro come ciò possa essere realizzato o se sia legato a PlayStation Now. È possibile che la soluzione del sistema operativo virtualizzato sia un mezzo per non dover integrare la tecnologia di retrocompatibilità nel nuovo hardware, sebbene questo non sia menzionato nei documenti del brevetto.

Ovviamente, come per altri brevetti che vi abbiamo segnalato, ciò non significa che Sony stia effettivamente lavorando a una retrocompatibilità con giochi PS1, PS2 e PS3.

EcbODULXQAAJYbJ

Sappiamo che PS5 sarà retrocompatibile con la "maggior parte" dei giochi PS4, ma ancora non abbiamo sentito nulla di ufficiale per quanto riguarda le generazioni precedenti.

Che ne pensate?

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (30)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Half-Life: Alyx usato per insegnare agli studenti durante il lockdown? Incredibile ma vero

Il titolo di Valve come strumento educativo durante l'emergenza Coronavirus.

PS5 faticherebbe con i 1080p e 60 fps nei titoli multipiattaforma

Per un noto insider ci sarebbe una netta differenza di potenza con Xbox Series X nei multipiattaforma.

ArticoloLa grafica di PS5 e Xbox Series X gli si sta ritorcendo contro - editoriale

Colpa dello streaming, colpa del COVID-19. Ma resta il fatto: Sony e Microsoft, oggi, non riescono a comunicare la next-gen.

Commenti (30)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza