Deathloop in nuove concept art tra meccaniche di gioco, stile artistico e la natura next-gen

Alla scoperta del dopo Dishonored e Prey.

Il director di Deathloop, Dinga Bakaba e il direttore artistico Sebastien Mitton durante un'intervista, hanno recentemente condiviso nuove informazioni sul loro action in prima persona. Nell'intervista sono stati descritti in dettaglio lo stile artistico del gioco, come funziona la meccanica del ciclo temporale e cosa significa essere un titolo next-gen in arrivo su PS5.

Mentre il gioco ha molte somiglianze con il genere rogue-like, con mappe casuali e generate proceduralmente, ci sono alcune differenze importanti, come sottolineato da Mitton. "Il giocatore mette insieme ciò che è accaduto sull'isola, chi è, cosa sta facendo qui e come può scappare. Il mondo di gioco è un po' diverso dai rogue-like: ad esempio se muoio dopo aver trovato un indizio importante, l'avanzamento della partita precedente rimane. E' possibile perdere la pistola che stavo usando, ma la storia continua ad andare avanti. Sia Colt che il giocatore sanno qualcosa di importante e devono agire in base alle informazioni che hanno".

Per quanto riguarda PS5, Mitton nota tutti i miglioramenti naturali che derivano dal lavorare su un nuovo sistema come risoluzione più alta, frame rate più elevato, HDR, ray tracing, maggiore fedeltà e molto altro. Inoltre, spende due parole sul controller DualSense e su cosa aggiungerà al gioco: "Ha molte funzioni interessanti come il feedback tattile, così come i trigger adattivi. E' un gioco in prima persona, quindi ci sarà molta immersività", ha detto. "Sentirete davvero le armi come se le aveste in mano, come si ricaricano, come reagiscono alla ricarica e molto altro. Penso che i giocatori apprezzeranno". Di seguito potete dare uno sguardo ad alcune delle concept art.

1
2
3
4
5

L'arte di Deathloop è stata fortemente ispirata dalle opere dell'artista Saul Bass, responsabile di famosi poster per i film come Vertigo, The Shining e altri. Quando fu presa la decisione di far sì che il gioco si svolgesse negli anni '60, l'estetica di Bass fu scelta per trasmettere quel contrasto.

Vi ricordiamo che Deathloop sarà disponibile per PC e PS5 entro la fine dell'anno.

Fonte: Dualshockers

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Raccomandato | The Ascent - recensione

'Tu appartieni alla corporazione. Potrai sopravvivere senza di essa?'

Chernobylite - recensione

Voi premereste il tasto AZ-5 del reattore 4 di Chernobyl?

Elden Ring finalmente trailer gameplay e data di uscita!

Da From Software e George R.R. Martin possiamo dare un'occhiata al gioco tanto atteso.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza