League of Legends presenta Yone, il nuovo campione del MOBA di Riot Games

Ecco la sua storia e le sue abilitŕ.

Attraverso un comunicato stampa, Riot Games presenta il prossimo combattente che arriverà all'interno di League of Legends, ovvero Yone. Lo studio di sviluppo a tal proposito ha stilato la storia del personaggio, indicando inoltre le sue abilità.

La storia dei due fratelli

"Abbiamo incontrato Yone per la prima volta mentre dava la caccia a suo fratello Yasuo, che poi finì per ucciderlo" scrive Riot Games. "Questo è tutto ciò che abbiamo avuto in questi sette anni: un rapido sguardo al momento peggiore della sua vita (e di quella di Yasuo). Prima di farlo tornare dal regno dei morti, dovevamo rispondere ad alcune domande fondamentali".

"L'ultima volta che abbiamo visto Yone l'avevamo dato per morto", racconta lo scrittore narrativo Michael "Riot Pls" Yichao. "Inizialmente ho valutato la possibilità di rivelare che in realtà fosse sopravvissuto, ma non mi sembrava appropriato. Oltre a non rendere giustizia a Yasuo, non la rendeva neppure a lui. Volevo portare avanti la storia di questi due fratelli senza riscriverla completamente o sottrarre loro le esperienze che avevano vissuto".

Il rapporto fra Yone e Yasuo è sempre stato complicato, ma prima del tradimento e dell'omicidio erano due fratelli cresciuti insieme e addestrati dallo stesso maestro, quindi dovevano necessariamente condividere alcuni tratti.

"All'inizio volevo che Yone fosse una specie di 'specchio' di Yasuo. So che sembra strano, ma volevamo ridurre la percentuale di scelta di Yasuo per il bene di LoL" spiega il designer dei campioni Jonathan "EndlessPillows" Fuller. "Yasuo è il campione più giocato di League of Legends. Fornire a chi lo usa come campione principale un'alternativa con meccaniche simili poteva aiutare a incrementare la diversità e il senso di novità di ogni partita".

"Molti giocatori sono stati felicissimi quando abbiamo pubblicato la carta di Yone in Legends of Runeterra", rivela il bozzettista senior Justin "Riot Earp" Albers. "Il suo design in LoR era basato sulla sua identità in quel momento. È uno dei seguaci di Yasuo, quindi aveva senso che fosse simile a lui, e questo funziona alla grande per l'illustrazione sulla carta. Purtroppo, per via della visuale dall'alto di LoL, quell'aspetto non gli avrebbe fornito una riconoscibilità adeguata".

yone

Vita e morte

Dopo essere morto, Yone si è ritrovato nel mondo degli spiriti. In genere, qui le anime raggiungono la pace eterna, ma non quella di Yone. Al suo arrivo è stato immediatamente preso di mira da un azakana, un demone minore che si ciba di emozioni negative. Sono in pratica i cugini più deboli dei demoni come Evelynn e Tahm Kench. Se questi due incarnano emozioni primitive come il desiderio e l'ossessione, gli azakana sono manifestazioni di sensazioni più specifiche e personali: l'insicurezza che ci logora, la paura di essere dimenticati, eccetera.

L'azakana che ha attaccato Yone lo seguiva da diverso tempo, nutrendosi delle emozioni negative che provava mentre dava la caccia a Yasuo. Tuttavia, la sua preda era morta prima che potesse dargli il colpo di grazia, quindi non appena Yone giunse nel mondo degli spiriti lo assalì con l'intendo di divorargli l'anima. Ciononostante Yone è riuscito a difendersi e a sconfiggerlo (almeno così pensava), ma le conseguenze sono state devastanti.

Una volta riaperti gli occhi, Yone si è trovato nuovamente nel mondo dei mortali con il volto coperto da una maschera dalle fattezze dell'azakana che aveva sconfitto e in cui il demone era intrappolato. Yone però non è posseduto. Per quanto ne sa, l'azakana non ha potere su di lui. Al contrario di Rhaast e Kayn, tra di loro non c'è alcun legame, ma ha comunque ricevuto parte del suo potere.

1

Abilità

Yone è in grado di separare la sua anima dal suo corpo, lasciando dietro di sé le sue spoglie mortali per camminare nel regno degli spiriti per un breve periodo di tempo. Nel gioco questa capacità è rappresentata dalla sua E, "Anima Liberata", che gli permette di colpire i suoi nemici marchiandoli con danni puri nascosti che si sprigionano quando torna nel suo corpo. Diversamente da Zed e LeBlanc, però, Yone non può scegliere se rientrare o meno nel suo corpo: allo scadere del tempo, la sua anima è costretta a tornare. Di seguito potete dare uno sguardo alle due abilità.

  • Passiva: Via del Cacciatore - Yone usa due spade, e ogni secondo attacco infligge danni magici aggiuntivi. La sua probabilità di colpo critico è raddoppiata, ma i colpi critici infliggono danni ridotti.
  • Q: Acciaio Mortale - Yone affonda la sua spada in avanti, infliggendo danni fisici agli avversari e guadagnando una carica di Tempesta incombente sul colpo. Con due cariche, Yone può scattare in avanti generando un'onda che scaglia in aria i nemici.
  • W: Fendente Spirituale - Yone sferra un possente fendente ad arco, che infligge danni pari a una parte della salute massima del bersaglio. Dopo aver colpito un nemico, Yone ottiene anche uno scudo temporaneo, la cui potenza aumenta in base al numero di campioni colpiti.
  • E: Anima Liberata - Yone assume la sua Forma spirituale, guadagnando velocità di movimento e lasciando dietro di sé le sue spoglie mortali. Allo scadere del tempo, Yone torna nel suo corpo e infligge una percentuale di tutti i danni inflitti in Forma spirituale.
  • R: Destino Segnato - Yone colpisce tutti i nemici sul suo cammino e si teletrasporta dietro l'ultimo avversario colpito, dopodiché li lancia in aria e li trascina verso di sé.
2

Quando due metà diventano una cosa sola

"Le due nature delle spade di Yone ci hanno aperto molte possibilità", spiega Riot Earp. "La lama dell'azakana è meravigliosa, diversa da qualsiasi altra arma di LoL, mentre la spada di vento era quella che usava prima di morire. Il contrasto tra le due ha affascinato sia me che il resto del team, e ha anche ispirato alcune particolari meccaniche".

Inizialmente Yone doveva essere uno schermagliatore, ruolo adatto a un guerriero con due spade. La spada umana infligge danni fisici mentre quella azakana provoca danni magici: questo dona a Yone una certa varietà, permettendogli di affrontare anche gli avversari più tosti. "Tuttavia, il modo in cui sfrutta la sua E e la suprema lo rende molto simile a un assassino", obietta EndlessPillows. "Si fionda nelle retrovie e causa danni enormi ai carry più fragili. Si comporta come un ibrido tra schermagliatore e assassino".

La sua Q, "Acciaio mortale", è totalmente dedicata alla sua spada umana. Ricorda la Tempesta d'acciaio di Yasuo, ma invece di evocare un tornado per lanciare in aria i suoi nemici Yone sfrutta il vento per schizzare verso i suoi nemici, sbalzandoli in aria. Di contro la sua W, "Fendente spirituale", fa totale affidamento sulla lama dell'azakana: una spazzata che infligge danni magici ai nemici sul suo cammino e protegge Yone dai danni con uno scudo.

3

Nonostante la sua nuova identità di cacciatore di azakana, Yone resta pur sempre il fratello di Yasuo, quindi hanno anche lati simili. Le loro Q hanno lo stesso sistema di crescita. I loro schemi di gioco sono affini, perché entrambi prediligono l'assalto nelle retrovie. Infine, le loro meccaniche sono complementari: se la Q di Yone lancia i nemici, la sua suprema "Destino segnato" li lancia e li trascina verso di lui, dando a Yasuo la possibilità di sferrare una suprema perfetta. Non va visto come l'opposto di Yasuo, ma come la sua metà mancante.

Yone sarà disponibile nella patch 10.16 di League of Legends.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza