Ferrari Hublot Esport Series: il cavallino rampante entra negli esport

Arriva l'evento ufficiale di Maranello.

La notizia era nell'aria già da qualche tempo e le recenti incursioni di Charles Leclerc in ambito simracing durante i momenti più difficili del lockdown da Covid 19, sembravano stati un antipasto di quello che ci attendeva. Del resto il dado, per quanto riguarda le grandi aziende dell'automotive italiane, era già stato tratto con Lamborghini e la sua Real Race. Non sorprende più di tanto quindi l'annuncio, a cui abbiamo assistito quest'oggi in diretta in una conferenza stampa virtuale, del lancio di Ferrari Hublot Esport Series, il primo campionato ufficiale targato Ferrari.

Si tratterà di un evento aperto a tutti basato su Assetto Corsa Competizione utilizzando una Ferrari 488, vettura che fa parte del novero di vetture di classe GT3 che partecipano alle competizioni del GT World Challenge presente nel gioco di Kunos Simulazioni. Ma la sorpresa è che non si tratta di una GT3 standard ma della Challenge Evo, un modello sviluppato da Kunos Simulazioni in esclusiva solo per i partecipanti alla competizione e che, ne siamo piuttosto sicuri, metterà a dura prova le abilità di guida di tutti i partecipanti.

Le iscrizioni inizieranno a partire dal 7 agosto nella categoria AM e saranno aperte a tutti i maggiorenni residenti in Europa. I partecipanti dovranno registrarsi gratuitamente sul sito www.ferrariesportsseries.gg. Il primo atto del torneo sarà la fase di Qualifica per le AM series a partire da settembre, i cui vincitori raggiungeranno i simracer invitati da Ferrari nella PRO Series, categoria in cui 24 piloti su invito si sfideranno sulle stesse piste degli AM. I dodici piloti più veloci delle quattro gare di ottobre di ciascuna categoria avranno accesso alla fase finale a novembre, dove si daranno battaglia in tre gare che eleggeranno il vincitore della competizione.

1
David Tonizza ed Enzo Bonito saranno i due piloti ufficiali dell'FDA Hublot Esports Team. Chi vincerà la competizione diventerà la loro riserva ufficiale.

Da sogno il premio finale: nella prossima stagione il campione assoluto avrà la possibilità di entrare a far parte della FDA Hublot Esports Team, che quest'anno annovera David Tonizza, campione in carica piloti di F1 Esports Series ed Enzo Bonito, simracer di sicuro talento. E non si tratterà di un pro forma visto che il vincitore si allenerà a tutti gli effetti nella squadra e subentrerà ai due titolari in caso di bisogno. Charles Leclerc, ambassador del campionato e grande appassionato di Esports seguirà da vicino tutte le fasi del Campionato e offrirà la sua esperienza da pilota reale e Esports ai partecipanti.

Il Title Partner del campionato sarà Hublot, un brand che rafforzerà anche in ambito Esports la sua collaborazione con Ferrari, mentre il Technical Partner sarà Thrustmaster, che già possiede la licenza Ferrari per la creazione e distribuzione di volanti e controller per PC e console. Il Campionato Ferrari Hublot Esports Series potrà essere seguito sui canali social ufficiali.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Redattore

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.

Contenuti correlati o recenti

Fortnite: un grandissimo successo per la prima Open Fiber Cup

Una straordinaria partecipazione con oltre 5.200 iscritti provenienti da ogni parte d'Italia.

Esport Club lancia la prima palestra virtuale per i giocatori

L'interessante iniziativa è dedicata a tutti, dai casual gamer ai pro player.

Articoli correlati...

Esport Club lancia la prima palestra virtuale per i giocatori

L'interessante iniziativa è dedicata a tutti, dai casual gamer ai pro player.

David Beckham è ora co-proprietario di un team eSport

L'ex stella del Manchester United entra nel mondo del gaming professionistico.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza