Steam si aggiorna e rende molto più difficile acquistare giochi a prezzo più basso attraverso VPN

Apportate modifiche al cambio di paese. 

Valve ha reso molto più rigoroso il modo in cui gli utenti possono cambiare il proprio Paese su Steam. Ora, se provate a cambiare l'impostazione del vostro Paese in un altro luogo, Steam vi richiederà di effettuare un acquisto con un metodo di pagamento di quel determinato Paese che avete selezionato. Ma cosa significa questo? Bene, se siete tra coloro che usano una VPN per cercare di ottenere giochi un po' più economici sarà molto più difficile farlo da ora.

Mentre questo potrebbe sembrare un atto di avidità da parte di Steam, in realtà le cose sono un po' diverse. I prezzi regionali vengono decisi in modo tale che gli utenti di aree a reddito più basso possano accedere a giochi più economici. Coloro che usano le VPN (reti private virtuali che consentono di aggirare le restrizioni geografiche) hanno approfittato di questo in passato per ottenere giochi a prezzi estremamente bassi, cosa che, in in alcuni casi, ha costretto i publisher ad aumentare il prezzo dei loro titoli in quei paesi a basso reddito per impedire alle persone di sfruttare la VPN.

Più di recente è successo con Horizon: Zero Dawn. Dopo l'annuncio della data di uscita per PC, ci sono stati molti report secondo cui il suo prezzo in vari paesi stava fluttuando a causa dell'uso delle VPN. Come riportato da VG247, quando Steam ha aperto per la prima volta i preordini in Argentina, il titolo costava solo 539 pesos, circa 7 dollari USA. Quel prezzo è poi salito a 2100 pesos (circa 30 USD). Un aumento dei prezzi del 389% che è un po' ingiusto nei confronti degli argentini reali.

I prezzi regionali esistono per una buona ragione e, sebbene per alcuni possa essere frustrante, si spera che ciò impedisca agli utenti VPN di trarne indebitamente vantaggio. Vale la pena notare che l'utilizzo di una VPN è comunque contrario ai termini e alle condizioni di Steam e può farvi guadagnare un ban se siete sorpresi a utilizzarne una. Quindi, forse, è meglio non lamentarsi troppo.

Che ne pensate?

Fonte: Rockpapershotgun.

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloUn viaggio fra i salti generazionali: come sarà quello verso PS5 e Xbox Series X? - articolo

Ripercorriamo la storia delle passate generazioni di console in cerca di risposte.

PS5 faticherebbe con i 1080p e 60 fps nei titoli multipiattaforma

Per un noto insider ci sarebbe una netta differenza di potenza con Xbox Series X nei multipiattaforma.

Commenti (11)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza