Test RAM 4000MHz: creazione di contenuti

Exploring video rendering and probing the theoretical limits.

Diamo un'occhiata ai benchmark di creazione di contenuti prima di fiondarci nei test sui giochi.

Cinebench R20 è uno standard industriale per il test della potenza delle CPU, supporta sia il single che il multi-thread, e il benchmark consiste nella simulazione di una scena 3D in un cinema 4D. Abbiamo testato anche l'encoding video, un'operazione comune per chi crea video, usando l'eccellente tool open source Handbrake. Il test consiste nell'encoding di un nostro video con output x264 e x265 usando preset Production Standard e il valore di qualità CRF 18.

Prima di tutto, diamo un'occhiata ai nostri risultati dei test sul kit a 4000MHz ai suoi timing standard CL19, ed ai test eseguiti overcloccando a 4200MHz portando il voltaggio da 1,35V a 1,40V. Potete notare come i risultati varino da test a test, ma in single-thread non c'è un incremento netto con l'aumento di frequenza. In multi-threading, invece, i risultati migliorano di pari passo con l'incremento della frequenza, per poi appiattirsi alla frequenza di 3600MHz e oltre. D'altronde anche AMD indica questa soglia come quella da cui iniziano a scarseggiare i vantaggi prestazionali salendo di frequenza.

Con Handbreak abbiamo un comportamento simile, e incrementi prestazionali scarsi a ogni step di 200MHz. A 4200MHz abbiamo solo il 2% di vantaggio rispetto a 3200MHz nell'encoding HEVC. L'encoding in H.264 si comporta allo stesso modo, perciò possiamo stabilire con certezza che almeno su questa piattaforma Intel basata su 9900K, non ci sono vantaggi apprezzabili nella creazione di contenuti dall'aumento di frequenza della RAM.

Abbiamo anche registrato l'assorbimento di corrente alla presa, che sembra variare tra ~195W e ~210W ogni volta che abbiamo aumentato la frequenza di 200MHz - strano!

9900K Content Creation CB R20 1T CB R20 MT HB h.264 HB HEVC HEVC Power Use
4200MHz CL19 1.4V 491 3838 29.48fps 13.62fps 196W
4000MHz CL19 497 3825 29.54fps 13.52fps 216W
3800MHz CL19 484 3808 29.37fps 13.54fps 196W
3600MHz CL19 494 3820 29.08fps 13.40fps 210W
3400MHz CL19 497 3797 29.29fps 13.42fps 195W
3200MHz CL19 490 3776 29.07fps 13.36fps 209W

Adesso, vediamo che succede quando abbassiamo i timing. L'eccellente DRAM Calculator per Ryzen funziona anche su sistemi Intel, ma sfortunatamente non supporta le velocità 4000MHz. Abbiamo quindi selezionato la massima velocità supportata, ovvero 3600MHz, e inserito il resto dei dati richiesti. I timing primari suggeriti sono stati di 16-17-17-34 (rispetto ai nostri stock pari a 19-23-23-45), e li abbiamo inseriti con successo nel BIOS, lasciando come secondari e terziari quelli di default ottimizzati per la scheda madre ASUS. Utilizzeremo questi timing solamente per un breve periodo, quindi abbiamo deciso di spingere il voltaggio a 1,4V e abbiamo registrato i risultati ottenuti.

Abbassare i timing ci ha permesso di incrementare i risultati in Cinebench, ma non siamo riusciti ad andare oltre 3600MHz. In Handbrake abbiamo registrato un nuovo punteggio record per il benchmark h.264 e h.265 a 4000MHz e CL16, ma l'incremento percentuale complessivo è stato appena dell'1%.

9900K Content Creation CB R20 1T CB R20 MT HB h.264 HB HEVC HEVC Power Use
4000MHz CL16 1.4V 492 3833 29.77fps 13.66fps 212W
3800MHz CL16 1.4V 497 3827 28.94fps 13.36fps 205W
3600MHz CL16 1.4V 496 3831 29.55fps 13.62fps 214W
3400MHz CL16 1.4V 492 3839 29.60fps 13.61fps 196W
3200MHz CL16 1.4V 494 3826 29.48fps 13.54fps 196W

Stando a quanto visto finora, non ci aspettavamo di vedere grossi cambiamenti da un produttore di RAM e l'altro, ma guardiamo gli stessi test svolti sugli stessi sistemi con profili XMP più lenti da 3200MHz a 3600MHz, tutti a CL16 con profilo XMP 1 da BIOS.

I moduli di RAM utilizzati per questo test sono tutti kit da 2x8GB:

Abbiamo riscontrato veramente differenze scarse tra i nostri moduli a 4000MHz operanti a 3600MHz CL16 ed altri moduli di altre marche a 3600MHz CL16 con impostazione XMP. Questa è una buona cosa poiché implica che i nostri risultati ottenuti con i moduli Corsair a 4000MHz saranno applicabili su vasta scala.

9900K Content Creation CB R20 1T CB R20 MT HB h.264 HB HEVC HEVC Power Use
3600MHz CL16 (XMP) 496 3838 29.75fps 13.61fps 214W
3400MHz CL16 (XMP) 492 3813 29.61fps 13.61fps 210W
3200MHz CL16 (XMP) 493 3823 29.35fps 13.43fps 195W

Prima di passare al nostro test sul gaming, guardiamo velocemente alle performance di tutti questi kit nelle varie configurazioni nei benchmark sintetici per la banda di memoria, integrati in AIDA64. Questi test sono suddivisi in memoria in lettura, in scrittura, copia e latenza di memoria. Questi test ci aiuteranno a capire come i vari kit di memoria differiscono nelle performance, sempre nel caso in cui la RAM sia il fattore limitante e non la CPU o la GPU.

I risultati che abbiamo ottenuto sono decisamente lineari, con la velocità di lettura, scrittura e copia che aumenta di circa 2000-3000MB/s a ogni incremento di 200MHz nella frequenza. Passando da CL19 a CL16 si ottengono altri 3000MB/s di banda in lettura, ma in scrittura si ottengono appena 1000MB/s in più. La latenza è, come ci aspettavamo, l'aspetto più influenzato di timing.

9900K Aida64 Read Write Copy Latency
3600MHz CL16 (XMP) 51483MB/s 51256MB/s 46215MB/s 43.7ns
3400MHz CL16 (XMP) 51412MB/s 48444MB/s 44781MB/s 44.0ns
3200MHz CL16 (XMP) 45997MB/s 45125MB/s 40756MB/s 47.0ns
4000MHz CL16 1.4V 55398MB/s 56622MB/s 50872MB/s 41.2ns
3800MHz CL16 1.4V 53205MB/s 54115MB/s 48169MB/s 42.5ns
3600MHz CL16 1.4V 50709MB/s 50850MB/s 46434MB/s 44.5ns
3400MHz CL16 1.4V 48532MB/s 48178MB/s 43458MB/s 45.0ns
3200MHz CL16 1.4V 45870MB/s 45132MB/s 40552MB/s 46.6ns
4200MHz CL19 1.4V 54946MB/s 58425MB/s 49796MB/s 43.7ns
4000MHz CL19 51556MB/s 54901MB/s 47123MB/s 50.9ns
3800MHz CL19 50546MB/s 52929MB/s 45664MB/s 48.2ns
3600MHz CL19 48261MB/s 50123MB/s 43319MB/s 50.4ns
3400MHz CL19 46824MB/s 47483MB/s 41709MB/s 49.2ns
3200MHz CL19 44298MB/s 44607MB/s 39353MB/s 50.7ns

Da 3200MHz CL19 a 4200MHz CL19 abbiamo incrementi di banda pari a 24% nella velocità di lettura, 31% in scrittura e 27% in copia. Se invece confrontiamo 3200MHz CL19 a 4000MHz C16, otteniamo risultati simili con aumenti di banda tra il 25 ed il 30 percento. Queste velocità dovrebbero essere vicine ai limiti teorici degli incrementi in qualsiasi carico di lavoro passando da RAM 3200MHz a RAM a 4000MHz. Ma nel mondo reale dovremmo aspettarci vantaggi molto inferiori.

Adesso passiamo a ciò che ci interessa maggiormente, ovvero il gaming, ambito in cui ci aspettiamo di riscontrare aumenti prestazionali più palpabili passando da RAM standard a 3200MHz a kit più spinti.

Test delle RAM a 4000MHz: abbiamo vantaggi dalle frequenze più alte?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Will Judd

Will Judd

Senior Staff Writer, Digital Foundry

A bizarre British-American hybrid, Will turns caffeine into technology articles through a little-known process called 'writing'. His favourite games are Counter-Strike, StarCraft and Fallout 2.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza