Test RAM 4000MHz: giochi

Ashes of the Singularity, Far Cry 5 and Crysis 3.

Abbiamo scelto tre titoli che siano familiari a chi avesse letto le nostre recenti recensioni dei processori: Ashes of the Singularity Escalation, Far Cry 5 and Crysis 3. Ricordate però che anche se giochi e relative impostazioni rimangono uguali, i risultati non sono direttamente confrontabili con quelli delle recensioni dei processori poiché qui abbiamo bloccato la frequenza di boost a 4,7GHz mentre lì il boost arrivava a 5GHz su un paio di core.

I risultati vengono mostrati tramite i nostri strumenti personali di analisi. Da PC, vedrete un video YouTube con i grafici su schermo relativi a frame-rate e frame-time. Abbiamo selezionato quattro run, ma potete selezionare o deselezionare a vostro piacimento.

Potete anche selezionare, oltre ai frame-rate medi, anche gli un percento minimi e massimi. Potete anche cliccare nella barra della chart per switchare tra i frame-rate registrati e le differenze relative con quelli che vi interessano. Da cellulare tutto sarà più statico, consigliamo di visionare da PC per risultati interattivi!

L'RTS Ashes of the Singularity Escalation è la nostra prima scelta per via del suo benchmark CPU integrato. Il benchmark è stato programmato per sfruttare l'engine del gioco a pieno carico, quindi è molto affidabile. L'unica nota è che le unità non vengono distrutte, quindi il numero di esse rimane costantemente alto durante tutto il test.

In Ashes, vediamo un vantaggio del 10% per i kit a 4000MHz CL16 rispetto ai 3200MHz CL16. Se confrontiamo le stesse frequenze ma con timing CL19 il gap si riduce all'8%. Se invece confrontiamo la stessa frequenza ma con timing diversi, la differenza è trascurabile poiché inferiore all'1%. In generale, abbiamo un guadagno prestazionale più marcato dall'aumento di frequenza piuttosto che dall'abbassamento dei timing.

I nostri altri moduli di RAM si sono comportati in maniera leggermente migliore ai loro valori XMP rispetto alle nostre RAM 4000MHz alle stesse frequenze, ma questa differenza è attribuibile alle modifiche operate dalla scheda madre sui timing secondari o terziari coi differenti kit di RAM.

Ashes of the Singularity: CPU Test

  • 3600MHz C16 XMP
  • 3400MHz C16 XMP
  • 3200MHz C16 XMP
  • 4000MHz C16
  • 3800MHz C16
  • 3600MHz C16
  • 3400MHz C16
  • 3200MHz C16
  • 4200MHz C19
  • 4000MHz C19
  • 3800MHz C19
  • 3600MHz C19
  • 3400MHz C19
  • 3200MHz C19

Poi siamo passati a Far Cry 5. Questo titolo di recente uscita fa molto affidamento sulla performance single-thread nella creazione del mondo, e ciò lo rende un titolo perfetto per testare le performance dei processori a 1080p.

Iniziamo nuovamente con i test CL19. Abbiamo piccoli guadagni passando da 3200MHz a 4200MHz, con variazioni a ogni singola run, ma in generale viene seguito lo stesso trend. C'è un vantaggio dell'8% (da 152.5fps a 165.3fps).

I risultati con timing CL16 partono da una soglia più alta, attorno a 160fps, e arrivano a 167fps con frequenze a 4000MHz. Si tratta di un gap del 5%, mentre coi timing CL19 abbiamo differenze tra l'1 e il 2%. E abbiamo nuovamente riscontrato risultati migliori con le RAM XMP alle frequenze preimpostate.

L'1% peggiore è migliorato con la frequenza, visto che i risultati dei test CL19 hanno mostrato incrementi più alti rispetto ai test CL16. La differenza tra il peggiore e il migliore è stata del 26% per CL19 e solo del 6% per CL19.

Far Cry 5: Ultra, TAA

  • 3600MHz C16 XMP
  • 3400MHz C16 XMP
  • 3200MHz C16 XMP
  • 4000MHz C16
  • 3800MHz C16
  • 3600MHz C16
  • 3400MHz C16
  • 3200MHz C16
  • 4200MHz C19
  • 4000MHz C19
  • 3800MHz C19
  • 3600MHz C19
  • 3400MHz C19
  • 3200MHz C19

Infine, passiamo a Crysis 3. Questo gioco non è recente essendo uscito addirittura nel 2013, ma resta uno dei preferiti del DF per via delle sue scene nella giungla che stressano ancora oggi molto bene le CPU, anche le più moderne.

Crysis 3 è stato il test che ha mostrato più costanza nei risultati, con l'aumento di frequenza che ha generato piccoli incrementi prestazionali ma anche ben misurabili. Per CL19, passando da 3200MHz a 4200MHz abbiamo avuto un boost del frame-rate medio solamente del 2,3%, che scende al 2% per CL16. Stranamente, stavolta i risultati con profili XMP non hanno fatto segnare miglioramenti rispetto ai kit Corsair a valori identici di timing primari. Infine, il peggior 1% del frame-rate è cresciuto in maniera simile ai frame-rate medi: 2,5% per CL19 e 1,4% per CL16. Crysis 3 ci ricorda quindi che non tutti i giochi traggono benefici da costose RAM ad alte frequenze.

Crysis 3: Very High, SMAA T2X

  • 3600MHz C16 XMP
  • 3400MHz C16 XMP
  • 3200MHz C16 XMP
  • 4000MHz C16
  • 3800MHz C16
  • 3600MHz C16
  • 3400MHz C16
  • 3200MHz C16
  • 4200MHz C19
  • 4000MHz C19
  • 3800MHz C19
  • 3600MHz C19
  • 3400MHz C19
  • 3200MHz C19

Questo porta alla conclusione dei nostri test, quindi mettiamo insieme tutti i risultati e tiriamo le somme.

Test delle RAM a 4000MHz: abbiamo vantaggi dalle frequenze più alte?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Will Judd

Will Judd

Senior Staff Writer, Digital Foundry

A bizarre British-American hybrid, Will turns caffeine into technology articles through a little-known process called 'writing'. His favourite games are Counter-Strike, StarCraft and Fallout 2.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza