Inseguendo la tempesta Isaias in Microsoft Flight Simulator - articolo

Quanto è accurata la riproduzione del meteo nel nuovo simulatore di Microsoft? 

Certe volte fa bene soffermarsi a parlare del meteo. Negli scorsi giorni, in uno dei miei gruppi Whatsapp, un amico ha iniziato ha parlarci della violenta perturbazione che sta colpendo la zona in cui abita. Recentemente, infatti, la tempesta Isaias ha devastato la Carolina prima di dirigersi minacciosamente verso la Virginia, il New Jersey e la East Coast degli Stati Uniti d'America. Si tratta di un fenomeno meteorologico alquanto brutale che ha lasciato milioni di persone senza corrente elettrica (il mio amico che vive in Connecticut è senza energia da giorni) e, cosa ancora peggiore, ha portato via con sé tante vite. Ero curioso di guardare la tempesta da vicino ed ho potuto farlo in tutta sicurezza grazie al nuovo Microsoft Flight Simulator.

Il meteo in tempo reale (o quasi) è una delle feature più interessanti del nuovo simulatore di Microsoft: i dati vengono acquisiti dalla piattaforma Meteoblue e vengono combinati con complessi algoritmi predittivi per ottenere risultati quanto più simili alla realtà. Io, ovviamente, non sono un meteorologo, non posso confermare con certezza l'autenticità della riproduzione e il mio metodo di analisi dei fenomeni atmosferici non è particolarmente scientifico. Ciò che posso dire, però, è che quando sono andato a controllare su Windy (un sito specializzato nel tracciamento degli eventi meteorologici), i progressi di Isaias sono risultati incredibilmente simili a quelli visualizzati nel Flight Simulator.

1
2
3

Per cominciare, ho impostato il punto di decollo dal Richmond International Airport e mi sono diretto a nord per inseguire la coda della tempesta Isaias. L'esperienza, come potreste immaginare, non è stata delle migliori: il cielo scuro, le forti raffiche di vento e le pioggia sferzante si traducono in una visibilità prossima allo zero. Sono relativamente un novellino per quanto riguarda i simulatori di volo perciò, nonostante dovessi attenermi alle regole per un viaggio sicuro e affidarmi al software per mantenere una rotta costante, ho deciso di lanciarmi direttamente nell'occhio del ciclone per avere un'idea di cosa significhi volare in condizioni così estreme.

4

Un velivolo acrobatico come l'Extra 330LT si destreggia anche nei cieli più avversi, il Cessna 172, invece, viene scosso dalle coperture nuvolose mentre un breve viaggio a bordo del Daher TBM 940 mi ha reso grato di poter rimanere sulla terra ferma per il prossimo futuro. In quest'ultimo aereo, soprattutto, ho sperimentato l'ebbrezza di perdere centinaia di piedi quota ad una velocità terrificante a causa delle sacche di turbolenza. Non è stata un'esperienza particolarmente piacevole, ve lo posso garantire.

5

Tutto sommato, però, è un ottimo scenario per entrare in confidenza col sistema di gestione dei comandi di Microsoft Flight Simulator ed è anche un modo eccellente per il simulatore dell'azienda di Redmond di mostrare le proprie reali potenzialità. La cosa più impressionante, tuttavia, è che anche nell'angosciante oscurità di una violenta tempesta, Microsoft Flight Simulator appare assolutamente splendido. Sulla pista, la pioggia cade quasi in orizzontale a causa della forza del vento. Le gocce d'acqua prodotte dal nubifragio scorrono realisticamente sui finestrini del velivolo e vengono proiettate ovunque dalla potenza delle eliche.

6
8
Un'immagine catturata in Connecticut che, fortunatamente, ha visto solo un esempio più mite della violenza di Isaias.
7

Ad un'altitudine più bassa è possibile ammirare il panorama della Virginia ma è solo salendo oltre le nuvole che si può assistere al vero spettacolo. Salendo di quasi 4.000 piedi è possibile superare la copertura nuvolosa e godersi qualche attimo di quiete mentre la tempesta si allontana all'orizzonte: la terribile perturbazione si agita e lampeggia a distanza mentre ci troviamo al sicuro dalla sua cieca furia. Sono questi i momenti in cui Microsoft Flight Simulator riesce a mozzare il fiato dando al giocatore, allo stesso tempo, un'idea delle condizioni meteo che le persone sono costrette ad affrontare, dall'altra parte del mondo. È davvero un gioco strepitoso, oltre ogni più rosea aspettativa.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Martin Robinson

Martin Robinson

Features and Reviews Editor  |  vics_viper

Martin is Eurogamer's features and reviews editor. He has a Gradius 2 arcade board and likes to play racing games with special boots and gloves on.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Sims 4 Star Wars: Viaggio a Batuu - recensione

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana... Star Wars incontra The Sims!

Microsoft Flight Simulator - recensione

Decollare, per non atterrare mai più.

'Animal Crossing: New Horizons è un gioco stupido, noioso e per bambini'

L'articolo di Business Insider manda su tutte le furie i fan.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza