FIFA 20 e le sue loot box al centro di una class action contro EA Sports

In ballo la violazione delle leggi in California.

FIFA 20, con la sua modalità Ultimate Team, contiene una serie di loot box sotto forma di pacchetti che vengono acquistati dai giocatori. Tuttavia il pacchetto FUT non indica il suo contenuto, portando così i giocatori a spendere spesso cifre esorbitanti per cercare di ottenere il miglior giocatore. Ebbene, in California è stata intentata una class action proprio contro EA Sports perché le loot box violerebbero le leggi statali del gioco d'azzardo.

"I pacchetti Ultimate Team di EA utilizzati nei giochi FIFA e Madden costituiscono un gioco d'azzardo in violazione della legge della California", sostiene Kevin Ramirez, colui che ha intentato la causa, nei documenti del tribunale. Ramirez chiede un processo con giuria e un risarcimento di 5 milioni di dollari. Il caso è stato presentato da Ramirez per conto di un gruppo composto da oltre 100 persone, il 13 agosto nel distretto settentrionale della California. Lo stesso studio legale ha anche avviato una class action contro Apple a giugno per il suo utilizzo di loot box in California.

Secondo la causa, EA "fa affidamento sulla creazione di comportamenti di dipendenza nei consumatori per generare enormi entrate" e che gli Ultimate Team Pack di EA "sono predatori e progettati per invogliare i giocatori a spendere sempre più denaro". "I pacchetti Ultimate Team di EA sono Loot Box. L'acquisto dei pacchetti non è altro che un gioco d'azzardo", afferma l'accusa. "Acquistati utilizzando denaro reale, i pacchetti Ultimate Team sono semplicemente scommesse su possibilità completamente casuali all'interno del gioco di vincere preziosi giocatori professionisti e altri oggetti per la squadra sportiva virtuale del giocatore".

fifa

Ramirez afferma di essere stato indotto a spendere soldi per acquistare pacchetti Ultimate Team e stima di aver speso oltre 600 dollari in FIFA e Madden dal 2011. Attualmente non c'è consenso legale negli Stati Uniti sul fatto che le loot box costituiscano un gioco d'azzardo, ma le leggi della California sono chiare. Non ci resta che aspettare una dichiarazione da parte di EA Sports oltre al proseguimento dell'azione legale.

Fonte: VGC

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza