Xbox Series S sarà retrocompatibile ma non supporterà le versioni Xbox One X

Microsoft promette altri miglioramenti.

La console next-gen Microsoft di fascia bassa, Xbox Series S, non supporterà le versioni Xbox One X dei titoli retrocompatibili. Supporterà invece i titoli Xbox One S e Xbox 360, a cui donerà una serie di migliorie diverse, fra cui l'auto HDR, tempi di caricamento ridotti e un framerate più consistente.

Questo è quanto dichiarato ufficialmente da un portavoce di Microsoft:

"Xbox Series S è stata creata per essere la console next-gen più economica disponibile, in grado di giocare i titoli next-gen a 1440p e 60fps. Per garantire la retrocompatibilità migliore possibile, consistente con i desideri originali degli sviluppatori, Xbox Series S potrà far girare le versioni Xbox One S dei titoli retrocompatibili, applicando loro un filtro texture migliore, frame rate migliorato, tempi di caricamento più rapidi e Auto HDR.".

Allo stato attuale, la console più potente sul mercato è Xbox One X, in grado di offrire diverse migliorie ai titoli current e old gen, fra cui la risoluzione 4k. Ma allora, se Xbox Series S è una console next-gen, non dovrebbe essere più potente e quindi in grado di fare tutto quello che la current-gen Xbox One X può fare?

Non esattamente, poiché, come segnalato in questi giorni da Digital Foundry, Xbox Series S ha meno RAM di Xbox One X (10GB contro 12 GB), quindi il fatto che non supporti tutte le feature di One X era da considerarsi scontato, ancor prima di questa ufficialità. Come aveva spiegato Richard Leadbetter di DF:

"Xbox One X ha 9GB di memoria di sistema disponibile per i titoli. Series S ne ha 8 e ho letto alcuni report che ne segnalano 7.5GB. In ogni caso, è sempre meno di Xbox One X, quindi era praticamente scontato che la retrocompatibilità virasse verso le versioni Xbox One S, piuttosto che Xbox One X.".

In ogni caso, anche se non offrirà le identiche prestazioni di Xbox One X, dobbiamo ricordarci che Xbox Series S non è propriamente un giocattolino per bambini: la CPU è praticamente la stessa della sorella maggiore, Xbox Series X e sebbene abbia una GPU inferiore, meno memoria e niente lettore per dischi, sarà in grado di far girare i titoli next-gen fino a 120fps e ci sarà perfino il supporto al ray-tracing.

Chi vorrà il "pacchetto completo" può sicuramente focalizzare le proprie attenzioni su Xbox Series X, ma la sua collega avrà comunque molto da offrire, specialmente se abbinata ad un buon Xbox Game Pass.

Voi a quale console next-gen Microsoft siete più interessati?

Fonte: VideoGamesChronicle

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (30)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza