'VR? Per fortuna non ci abbiamo sprecato soldi'

Il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, spara a zero.

Il CEO di Take-Two ha una visione del cloud gaming simile a quella che aveva una volta per la realtà virtuale.

In un'intervista con Protocol, Strauss Zelnick ha reso molto chiari i suoi sentimenti sul cloud gaming e a ben vedere non sono dissimili da quelli che aveva per la VR:

"Qualsiasi nuovo veicolo di distribuzione che offra alta qualità, efficienza e un prezzo ragionevole è un bene per la nostra attività perché una distribuzione più ampia è sempre migliore nel settore dell'intrattenimento", ha detto Zelnick.

"Detto questo, per anni c'è stato tutto questo clamore intorno alla realtà virtuale e non ne sono stato molto convinto. Per fortuna, di conseguenza, non abbiamo sprecato denaro", ha rivelato il CEO.

Take-Two ha davvero investito molto poco nella VR, con le uniche uscite degne di nota di Borderlands 2 VR e l'esperienza di NBA 2K VR.

Nell'intervista, il CEO ha parlato del cloud e non lo vede come un grande cambiamento per nessuno dei più grandi giochi della società. "Abbiamo venduto 135 milioni di unità di Grand Theft Auto V, 32 milioni di unità di Red Dead Redemption. Vorrei poterti dire che arriverà un giorno in cui questi servizi di cloud gaming raddoppieranno o triplicheranno questi numeri, ma io non lo vedo davvero."

Che ne pensate?

Fonte: VG247.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza