Disintegration sta per staccare la spina al multiplayer a soli 5 mesi dal lancio

I server chiuderanno tra poco. 

Disintegration, lo shooter sci-fi del co-creatore di Halo Marcus Lehto, terminerà il supporto al multiplayer su tutte le piattaforme (Xbox One, PlayStation 4 e PC) il 17 novembre a causa della mancanza di "pubblico sufficiente", dopo cinque mesi dal lancio.

Sviluppato da V1 Interactive, Disintegration catapulta i giocatori in un FPS dall'ambientazione futuristica e divide l'esperienza tra una forte campagna per giocatore singolo e una selezione di modalità multiplayer.

Tuttavia, qualcuno in passato aveva già espresso grande preoccupazione per una modalità multiplayer con troppi pochi giocatori.

Queste preoccupazioni erano completamente fondate. E ora il publisher Private Division ha annunciato che rimuoverà tutte le modalità multiplayer da Disintegration a partire dal 17 novembre.

"Sebbene la nostra base di giocatori abbia mostrato interesse per la campagna per giocatore singolo", si legge sul sito Web di Disintegration, "il gioco purtroppo ha faticato a creare un pubblico significativo necessario per un'esperienza multiplayer avvincente. Dopo aver valutato le varie opzioni, abbiamo deciso di comune accordo di abbandonare il supporto al multiplayer".

Private Division afferma che inizierà a eliminare gradualmente il supporto al multiplayer prima della sua chiusura completa del 17 novembre. Oggi, ad esempio, sarà rimosso il negozio in-game. Il publisher sottolinea, tuttavia, che la campagna per giocatore singolo non è influenzata da tale decisione e rimarrà completamente giocabile.

"Crediamo che l'industria dei videogiochi abbia bisogno di innovazione costante e continueremo a correre rischi, a seguire visioni creative e a supportare nuove idee. A tutti coloro che hanno giocato a Disintegration: vi ringraziamo".

Che ne pensate?

Fonte: Eurogamer.net.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Valorant è 'attualmente ingiocabile' secondo Ninja

Il celebre streamer si scaglia contro il gioco di Riot afflitto da numerosi problemi.

Serious Sam 4 - recensione

Combattendo l'invasione, un proiettile alla volta.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza