Xbox: l'acquisizione di Bethesda non è da considerarsi monopolio

Lo affermano gli esperti dell'antitrust.

Microsoft ha da poco concluso l'acquisizione di Bethesda e di conseguenza tutti i suoi studi (Id Sofware ed Arkane ad esempio), in molti hanno paragonato tale evento all'acquisizione di Fox da parte di Disney, tuttavia secondo gli esperti si tratta di due situazioni differenti.

Quanto realizzato da Disney viene considerata acquisizione orizzontale (ovvero Disney ha acquisito un suo diretto concorrente operante nello stesso settore) mentre nel secondo caso Xbox (distributore di contenuti) ha acquisito un creatore di contenuti (ovvero Zenimax) e siamo di fronte ad un'acquisizione verticale.

Ecco quanto dichiarato da David Hoppe, Managing Partner presso Gamma Law:

"Con le acquisizioni verticali emergono alcuni dubbi circa le scelte del consumatore e la questione legata ai prezzi, tuttavia questi dubbi vanno restringendosi visto che in ogni rimangono attivi concorrenti indipendenti."

apps.54891.67080588120027755.4bd5992f_572a_4300_ae6d_7a9974f83901

Hoppe continua poi spiegando che il problema potrebbe arrivare quando tale acquisizione va ad intaccare negativamente la competizione, ad esempio se Microsoft facesse suoi tutti i migliori studi di sviluppi, allora le persone non comprerebbero PS5.

Cosa ne pensate?

FONTE: IGN

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (23)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza