Xbox ed esclusive Bethesda: 'Sony non può avere ciò che è di Microsoft. Acquisizione mossa brillante contro PlayStation'

Lo afferma il fondatore originale di Bethesda, Christopher Weaver.

Il fondatore originale di Bethesda, Christopher Weaver, ha commentato l'acquisizione della sua ex azienda da parte di Microsoft, affermando che gli utenti saranno i veri vincitori dell'accordo da 7,5 miliardi di dollari.

Weaver è stato determinante nella creazione dei primi giochi di The Elder Scrolls e ha fondato Bethesda nel 1986 e la sua società madre Zenimax Media nel 1999. Ha ufficialmente lasciato la compagnia nel 2002 ed è stato il suo maggiore azionista fino alla fine degli anni 2000.

Weaver ha affermato in un'intervista con Inverse di essere a conoscenza delle discussioni di Microsoft con la sua ex azienda e ha definito l'accordo "un'acquisizione estremamente interessante per entrambi i gruppi".

Secondo il fondatore di Bethsda, Microsoft ora ha "una delle aziende più esperte nel software di intrattenimento (durante un periodo in cui le vendite di videogiochi sono ai massimi storici) e Bethesda otterrà il vantaggio di concentrare la propria potenza di fuoco creativa sul software che alimenta le pipeline di Microsoft".

Xbox_Bethesda_logos_1024x464

Weaver ha affermato che, gestito correttamente, ritiene che l'accordo potrebbe essere un successo per entrambe le società. Ha anche sottolineato il significato dell'acquisizione nei termini dell'imminente rivalità con PlayStation.

"Non credo sia un caso che questo annuncio sia avvenuto così vicino all'annuncio di Sony per PS5", ha detto, riferendosi all'evento che ha svelato il prezzo della next-gen di Sony.

"C'è un numero limitato di grandi creatori di AAA. Ciò che è di Microsoft, Sony non può ottenerlo", ha aggiunto il fondatore di Bethesda.

Weaver ha detto di aver capito che Microsoft si impegnerà nel rendere libera la gestione di Bethesda. Tuttavia, pensa anche che Microsoft cercherà di sfruttare qualche vantaggio competitivo dalla sua nuova risorsa.

"A quanto mi risulta, Microsoft rispetta i 34 anni di comprovata capacità di Bethesda di produrre software di qualità e ha promesso di lasciare che Bethesda sia Bethesda", ha affermato. "Tuttavia, devo ancora incontrare un dirigente che non voglia accelerare la vendita di un potenziale prodotto".

Il boss di Xbox Phil Spencer ha dichiarato che onorerà gli accordi di esclusività a tempo con PlayStation per Deathloop e Ghostwire, ma i futuri titoli Bethesda come Starfield saranno disponibili per Xbox, PC e Game Pass.

In definitiva, Weaver ha affermato che gli utenti saranno i veri vincitori dell'accordo da 7,5 miliardi di dollari.

"L'acquisizione di Bungie ha rappresentato un fattore determinante per il successo della prima Xbox. A seconda di quanto presto Bethesda potrà avviare la pipeline di Microsoft, sospetto che MS stia guardando il suo playbook e stia cercando di ripetere una delle sue mosse migliori".

"Se la strategia funzionerà, sarà una brillante contromossa nella competizione con Sony. Gli utenti di tutto il mondo saranno i beneficiari finali di questo accordo. Auguro loro ogni bene."

Che ne pensate?

Fonte: VGC.

Vai ai commenti (82)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (82)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza