13 Sentinels: Aegis Rim - recensione

I Vanillaware sono tornati! 

Dopo il buon lavoro svolto con il fantasy Dragon's Crown, il team giapponese Vanillaware torna con 13 Sentinels: Aegis Rim, arrivato prima sul mercato nipponico e ora presente anche su quello Occidentale.

Non è mai semplice tornare a scuola. Non quando tredici adolescenti intrecciano i loro destini a causa di un disastro che colpisce il mondo. Gli eventi di 13 Sentinels: Aegis Rim iniziano infatti nel 1985 con la distruzione di una città e l'invasione da parte dei Deimos, spietate creature dello Spazio pronte a conquistare la Terra e a soggiogare gli essere umani. Gli unici a contrapporsi ai loro propositi di dominio incontrastato sono tredici ragazzi a bordo delle Sentinelle, dei mecha giganti ispirati all'indimenticabile Gundam.

Superati i prologhi di ciascun protagonista, possiamo selezionare chi vogliamo per approfondire la sua storia e muoverci in una trama intricata e ricca di colpi di scena. Dalla conclusione della Seconda Guerra Mondiale a un ipotetico futuro successivo al 1985, ci troviamo invischiati in una catena di eventi dai quali è impossibile sfuggire e che non possiamo alterare.

La trama è lineare e spalmata in trenta ore di gioco, e si ambienta nelle aule scolastiche di un liceo della cittadina di Sakura. Viviamo così le storie, i drammi, le prime cotte e i dubbi di tredici adolescenti in un titolo in 2D che ci permette di esplorare le loro esperienze di vita come se fossero i capitoli di un libro.

Vanillaware approfondisce gli intrecci di ciascuno di loro, mostrandoci le passioni dalle quali sono attratti, aggiungendo dei riferimenti alla fantascienza come Star Trek, E.T e La Guerra dei Mondi.

I rapporti umani sono trattati con semplicità e realismo. Parliamo con gli NPC, ascoltiamo le loro perplessità, riflettiamo sulle loro parole e le informazioni raccolte, e proseguiamo nell'avventura sbloccando i ricordi dai quali dipende il futuro di ciascun personaggio.

È una meccanica originale che abbiamo gradito perché si concentra sui legami interpersonali e coinvolge più personaggi giocabili. Inoltre l'archivio presente nel menù principale ci permette di ripercorrere alcuni dialoghi e le scoperte che facciamo durante l'esplorazione. È utile anche per consultare le informazioni raccolte negli eventi di ogni protagonista per avanzare nella trama principale.

13_Sentinels_Aegis_Rim_1
La Modalità Avventura tratta le vicende dei tredici personaggi che ci troviamo a muovere nell'esperienza. Da qui possiamo accedere agli stralci del loro vissuto!

Passando all'azione vera e propria, 13 Sentinels: Aegis Rim propone la modalità battaglia e qui da avventura grafica in 2D, il gioco si tramuta in uno strategico in tempo reale. Facendolo anche bene.

L'interfaccia è semplice e chiara, con una barra di selezione rapida utile a farci compiere le azioni che desideriamo. Muoversi sulla mappa è necessario perché il mecha attacchi le orde di Deimos sfruttando tutto il suo potenziale bellico per infliggere più danni.

Le abilità sono diverse, offensive e difensive: possiamo utilizzare dei missili per attaccare il nemico o delle torrette per difendere il perimetro del terminale, che dobbiamo proteggere a ogni costo per non perdere la battaglia.

Una volta vinto uno scontro, possiamo potenziare le nostre Sentinelle e cambiarle per far riposare quelle che abbiamo utilizzato. In battaglia ne possiamo portare sei, personalizzandole coi punti che otteniamo durante le fasi di esplorazione nella modalità avventura o vincendo gli scontri cui prendiamo parte.

13_Sentinels_Aegis_Rim_2
Dal menù principale possiamo accedere alla Modalità Avventura e alla Modalità Battaglia, e all'archivio per ricordarci le informazioni raccolte durante l'esplorazione.

Ogni Sentinella può combattere corpo a corpo o con armi a distanza. Nel corso dell'esperienza si aggiungono altri mecha, in base al periodo storico che viviamo nell'arco narrativo.

Consigliamo di prepararsi a ogni scontro prendendo delle contromisure per contenere le orde dei Deimos. Una tattica utile è predisporre le torrette attorno al terminale prima che i nemici si avvicinino, così che il raggio al plasma sia letale. Nel caso fossimo in difficoltà, possiamo attivare un attacco speciale capace di ucciderli istantaneamente, da usare però come ultima risorsa.

Lo scontro risulta fluido e mai scontato, sempre diverso e coinvolgente. Spesso però, a causa dei tanti elementi presenti su schermo non siamo riusciti a prendere le contromisure per evitare i missili che ci sono piombati addosso per via della confusione in combattimento, unica ma piccola pecca che però non ha rovinato il nostro divertimento.

Abbiamo apprezzato la modalità battaglia perché è semplice e accessibile anche a un livello di sfida intermedio, e premia soprattutto coloro che sono solo attirati dalla trama principale.

13_Sentinels_Aegis_Rim_3
Riflettere e parlare con gli NPC ci permette di raccogliere informazioni sugli eventi che viviamo. Dobbiamo prestare molta attenzione a ogni dialogo, o non avanzeremo nella trama principale!

Il comparto grafico è godibile, nonché uno dei più originali che abbiamo visto recentemente. L'illuminazione è curata col contesto in cui ci troviamo a vivere nei panni dei tredici protagonisti. Ad averci colpito sono stati i dettagli più disparati, come i raggi del sole che riflettono sui pavimenti delle aule scolastiche o la fioritura dei ciliegi durante la Primavera.

La direzione artistica è sfruttata da animazioni eccellenti, disegnate a mano e curate nei minimi dettagli come gli uccellini che si posano sulle ringhiere dell'Istituto Sakura o le foglie secche spinte dal vento. Quella di Sentinels: Aegis Rim 13 è una reale immersione nel mondo di gioco che abbiamo gradito perché rende il titolo coinvolgente dall'inizio fino alla sua conclusione.

Anche il sonoro ci ha convinto, sia durante l'avventura che nelle battaglie. Quando attacchiamo, percepiamo i colpi sulle macchine nemiche e le esplosioni realistiche dei loro ingranaggi. Purtroppo però il doppiaggio è solo in Giapponese, con voci che cambiano da personaggio a personaggio in base alla caratterizzazione.

13 Sentinels: Aegis Rim è un ibrido fra generi e riesce nel difficile compito di esaltarli e proporli al pubblico più affezionato delle produzioni di Vanillaware, innovando ciò che è stato fatto sette anni fa con Dragon's Crown.

13_Sentinels_Aegis_Rim_5
La grafica del gioco è piacevole grazie alla piacevole direzione artistica.

È un titolo che tratta dinamiche delicate riuscendoci con semplicità attraverso tredici personaggi descritti magistralmente, rendendoli umani e incastrandoli gli uni con gli altri con originalità.

Pensiamo che sia un prodotto di nicchia, capace comunque di attrarre chi non ha mai preso in mano un titolo di Vanillaware. Prende spunto dalle produzioni più imponenti di Hollywood, lasciando qua e là delle citazioni che hanno fatto la storia del genere sci-fi sino a oggi.

13 Sentinels: Aegis Rim è un titolo che merita la vostra attenzione e il voto che leggete qui sotto è il riassunto delle nostre considerazioni durante le ore spese in sua compagnia.

8 /10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Nicholas Mercurio

Nicholas Mercurio

Redattore

Classe '95, Nicholas ama i videogiochi difficili e gli RPG, non disdegna gli indie e fa incetta di titoli ogni volta che può, per riempire la sua preziosa collezione. Uno scapestrato, in tutto e per tutto.

Contenuti correlati o recenti

World of Warcraft: Shadowlands - recensione

Ci dovrà sempre essere… un Re dei Lich.

Nioh 2: Oscurità nella Capitale - recensione

Prosegue il viaggio alla scoperta della storia della leggendaria spada Sohayamaru.

Yakuza: Like a Dragon - recensione

Chi nasce carpa, può diventare drago.

Ys Origin - recensione

Il ritorno di una piccola, grande perla del dungeon crawling.

Pendragon - recensione

Camelot cade, sorgono i cavalieri.

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza