Monster Hunter il film renderà giustizia all'iconica serie di videogiochi ma conoscendo il regista ci fidiamo ben poco

Parola del regista Paul WS Anderson (sì, quello dei film di Resident Evil).

Fin dal suo primo trailer il film di Monster Hunter ha diviso i fan: ma il regista Paul WS Anderson vuole assicurare tutti affermando che il lungometraggio renderà giustizia all'iconica serie di videogiochi.

Durante un'intervista Anderson ha dichiarato: "Sono stato a lungo un fan del videogioco. L'ho scoperto in Giappone 12 anni fa, quando era praticamente un fenomeno solo giapponese, prima che il resto del mondo scoprisse cosa fosse Monster Hunter", ha spiegato. "Ho iniziato a parlare con Capcom 10 anni fa per adattarlo in un film. Questo è davvero un mio progetto di passione a lungo termine e mi sto avvicinando non solo come regista, ma anche come una sorta di giocatore e fan".

Anderson ha già lavorato con Capcom per creare i film su Resident Evil ed il regista ha affermato che il successo di Monster Hunter World ha spinto gran parte di Hollywood a lottare per assicurarsi i diritti di un eventuale film, solo per scoprire che lo aveva fatto lui anni fa. "Ogni studio di Hollywood nel mondo stava inseguendo Monster Hunter perché improvvisamente hanno visto che faceva grandi numeri in fatto di vendita. Sono rimasti molto delusi quando hanno scoperto che avevo già i diritti", ha detto.

mm

In ultima analisi Anderson ha anche spiegato perché ha inserito personaggi del mondo moderno, piuttosto che attenersi all'universo di Monster Hunter. "Milla è l'avatar per il pubblico. È la nuova arrivata in questo mondo", ha spiegato. "È la persona del nostro mondo che non sa nulla del mondo di Monster Hunter. E ciò che è bello per i giocatori è che ricrea la prima esperienza quando si gioca a Monster Hunter per la prima volta".

Fonte: GameSpot

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza