'Star Citizen come il programma spaziale Apollo'. Chris Roberts scatena l'ironia della rete con le sue dichiarazioni altisonanti

Troppo?

Attraverso una lettera aperta ai fan, Chris Roberts, responsabile di Cloud Imperium Games e dell'ambizioso progetto Star Citizen, ha dichiarato che sia il simulatore spaziale, sia la sua modalità single-player standalone, Squadron 42, sono ancora ben lontani dall'essere completati.

Squadron 42, in particolare, doveva inizialmente uscire nel periodo 2020/2021, ma ora la nuova data d'uscita è "uscirà quando sarà pronto", ovvero non esiste più un periodo d'uscita definitivo. La notizia ha subito creato un velo di delusione fra i fan e i supporter, ma Roberts ha tenuto a ricordare che non ha intenzione di scendere a compromessi sulla propria visione e immettere sul mercato un gioco incompleto. Nel discorso, ha addirittura paragonato Star Citizen al programma spaziale Apollo, lo stesso che portò i primi uomini sulla Luna, riproponendo il discorso (alterato) del presidente John F. Kennedy:

"Abbiamo scelto di realizzare un gioco della complessità e con le ambizioni di Star Citizen non perché fosse semplice, ma perché sapevamo che era difficile. Stiamo realizzando un gioco che io come voi abbiamo sognato da quando abbiamo iniziato con i videogiochi, un titolo che non avrei mai immaginato fosse possibile per problemi economici e tecnici. Come l'uomo nel discorso Moonshot di Kennedy, abbiamo già fatto molto nella nostra corsa allo spazio."

Fra i commentatori nel sito ufficiale, le dichiarazioni altisonanti e speranzose di Roberts sono state accolte con entusiasmo e vigore, ma basta allontanarsi da quel campo e scoprirete che la rete ha approfittato di tutto questo per prendere nuovamente in giro il progetto Star Citizen.

Oltre alle solite accuse di vaporware, truffa e incompetenza, qualcuno si è particolarmente concentrato sulle dichiarazioni legate al paragone Star Citizen/Apollo, sottolineando che l'America è riuscita a portare un uomo sulla Luna in meno tempo rispetto a quanto ci sta mettendo Roberts a completare il suo titolo.

Diciamo che, per dovere di cronaca, anche se le tempistiche sono quasi giuste (Apollo è nato nel 1961 e gli astronauti atterrarono sulla luna nel 1969 con l'Apollo 11), il programma spaziale Apollo poteva contare su un budget ben più grande (156 miliardi di dollari) di quello in possesso di CI Games.

Fra grandi ambizioni e grandi ritardi, Star Citizen continuerà a far parlare di sé, nel bene e nel male. Qual è la vostra opinione a riguardo? Secondo voi lo sviluppo è rallentato effettivamente dalla portata smisurata del progetto, oppure da altri fattori?

Fonte: Star Citizen

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Sims 4 Star Wars: Viaggio a Batuu - recensione

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana... Star Wars incontra The Sims!

Microsoft Flight Simulator - recensione

Decollare, per non atterrare mai pi¨.

'Animal Crossing: New Horizons Ŕ un gioco stupido, noioso e per bambini'

L'articolo di Business Insider manda su tutte le furie i fan.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza