Ori And The Will Of The Wisps è il passato: Moon Studios lavora a un titolo 3D next-gen

Un terzo capitolo o qualcosa di diverso?

Ori and the Blind Forest e il suo sequel, Ori and the Will of the Wisps, sono stati due titoli di incredibile successo, tali da rendere Moon Studios un team noto in tutto il mondo.

Con ben due ottimi titoli alle spalle, è logico supporre che gli sviluppatori non abbiano intenzione di fermarsi qui. E abbiamo ragione. Moon Studios è infatti all'opera su un nuovo gioco, ma non si tratterà di un terzo Ori, bensì di un action-RPG tridimensionale, ben diverso dal genere metroidvania 2D che li hanno resi famosi.

Tale notizia era già nell'aria da parecchio tempo, quando Moon Studios annunciò l'apertura di nuove assunzioni per la creazione di un misterioso ARPG, le cui meccaniche si sarebbero ispirate a giochi come Diablo 3, Breath of the Wild e Dark Souls.

Dopo quel piccolo rumor, una recente intervista con il lead artist di Ori, Daniel van Leeuwen, ha ufficialmente confermato questo nuovo progetto del team, svelando anche qualche piccola informazione extra:

"Il nuovo progetto a cui stiamo lavorando è molto diverso da Ori. Sicuramente saremo in grado di usare molte delle cose che non siamo stati in grado di implementare in Ori, anche solo per il fatto che sarà un titolo con ambienti 3D. Abbiamo già dei piani per i prossimi anni, quindi stiamo tenendo sott'occhio molte delle tecnologie next-gen.".

Indubbiamente, van Leeuwen fa riferimento alle feature next-gen come il ray tracing, uno dei nuovi standard che saranno introdotti con le console di prossima generazione.

Non sappiamo quando questo fantomatico progetto vedrà la luce e se sarà stupefacente come i due Ori che l'hanno preceduto, ma la cura e la bellezza dei titoli Moon Studios sono ormai una garanzia, quindi possiamo stare sereni. Nel frattempo, potete divertirvi con Ori and the Will of the Wisps anche su Nintendo Switch.

Fonte: TheGamer

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloAstro's Playroom - prova

Primo contatto con PS5 e Dual Sense. Primo contatto con la next-gen.

ArticoloLittle Nightmares II - prova

Gli incubi fanno meno paura in due?

Crash Bandicoot e Spyro si fondono e nasce...Sprash Dragdicoot!

Il character designer dei due titoli dà spazio alla fantasia.

Crash Bandicoot 4: It's About Time - recensione

Il ritorno di una leggenda nella sua forma più splendente.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza