Xbox Series X/S e il supporto a Xbox One, il cross-gen ora si valuterÓ caso per caso

Niente forzature o obblighi.

Parecchio tempo fa, Microsoft fece una dichiarazione che non molti utenti apprezzarono: i titoli first-party next-gen di Xbox sarebbero stati cross-gen per almeno due anni.

La paura di molti giocatori era che i suddetti titoli non sarebbero mai stati "veramente" next-gen, in quanto avrebbero dovuto anche accomodare le esigenze delle console "inferiori". Il gameplay reveal di Halo Infinite, bocciato da molti utenti, non ha fatto altro che alimentare queste paure.

Secondo quanto dichiarato da Phil Spencer in una recente intervista, pare che la mentalità di Microsoft sia leggermente cambiata: i titoli first-party di Xbox ora non saranno più obbligatoriamente cross-gen, ma sarà una decisione che verrà presa "caso per caso".

"Penso che valuteremo caso per caso. Quando abbiamo detto un paio di anni, è perché abbiamo visto la roadmap dei giochi e quello che stiamo costruendo. Cerchiamo solo di essere trasparenti con le persone sulla roadmap dei giochi che potrebbero arrivare sulla scorsa gen.".

halo

Da tempo circolano parecchi rumor che vedrebbero Halo Infinite "abbandonare" Xbox One per diventare un titolo esclusivamente next-gen e questa dichiarazione non fa altro che supportare la teoria.

Allo stato attuale, Microsoft ha Everwild, State of Decay 3, Fable, Forza Motorsport e Avowed, come titoli esclusivamente Xbox Series X e S. Che presto se ne possano aggiungere altri, come il sopracitato Halo Infinite?

Fonte: VGChartz

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza