Cooler Master Caliber X1 Sedia Gaming - recensione

Non ha l'RGB, ma la vorrete possedere.

Quando si allestisce una postazione gaming per PC si pensa sempre a un computer desktop potente, uno o più schermi moderni ad alto refresh, mouse ad alte prestazioni e tastiere meccaniche, magari un gamepad pregiato, il tutto con l'ormai irrinunciabile contorno dell'illuminazione RGB. Non può ovviamente mancare un'ampia scrivania che contenga tutto. La sedia però, è quasi sempre l'ultimo tassello della postazione, e spesso quello su cui si tende a risparmiare. Un errore che spesso si commette, magari perché si è giovani e squattrinati, ma che può costare caro alla nostra schiena sul lungo periodo.

Le sedie gaming sono diventate sempre più diffuse tra i giocatori negli ultimi anni e sono davvero tanti i produttori che offrono svariati modelli. Tutti si somigliano ormai parecchio e ci sono diverse soluzioni economiche dai produttori asiatici, ma a fare la differenza sono la qualità dei materiali e l'ingegneria che c'è dietro la progettazione. Quest'oggi andremo a parlare della Cooler Master Caliber X1, un prodotto premium che abbiamo testato per oltre un mese e che quindi siamo pronti a valutare come si deve.

1
Elegante e imponente, la X1 sembra un vero e proprio trono di un dark lord.

Innanzitutto, la X1 arriva sul mercato insieme ad altri prodotti che compongono la serie Caliber, segnando l'ingresso del produttore in questo settore. Mentre la R1 è una sedia gaming di buona fattura ma con qualche lacuna, tanto per dirne una l'impossibilità di regolare i braccioli e la R2 è una sedia progettata per i giochi racing, la X1 è il prodotto premium top tier, il vero trono del giocatore. Rispetto alla R1 è costruita con materiali di qualità superiore e offre uno spazio maggiore del 10% per la seduta in lunghezza e del 20% in larghezza, adattandosi anche alle persone di corporatura più voluminosa.

Partendo dalla confezione e dall'unboxing, il prodotto viene commercializzato in una imponente scatola di cartone al cui interno troviamo le varie parti che una volta assemblate daranno vita al nostro trono gaming. Il packaging è ben protetto da parti in plastica e infatti il prodotto, è arrivato senza alcun danneggiamento nonostante peso e volume della spedizione. L'installazione è piuttosto semplice, basta un po' di manualità, avvitare una decina di bulloni e il gioco è fatto anche se con qualche inevitabile goccia di sudore che consiglia di farsi aiutare da qualcuno nelle fasi iniziali. Per fortuna le istruzioni sono abbastanza chiare e i fori combaciano alla perfezione con gli attacchi, diversamente da come accade spesso su altri prodotti meno blasonati.

Una volta montata, la Caliber X1 appare davvero imponente, elegante e prestigiosa. La qualità dei materiali e della manifattura sono evidenti in ogni particolare, dal sedile allo schienale, passando per i braccioli ed i supporti lombare e cervicale, fino al pistone per la regolazione dell'altezza e dell'angolazione dello schienale. La Caliber X1 trasuda qualità premium, è fatta per supportare al meglio ogni centimetro del nostro corpo, ma soprattutto per durare. Come gran parte delle sedie gaming sul mercato, lo schienale si può reclinare fino a 180°, permettendoci di schiacciare un pisolino tra una sessione e l'altra.

La pelle in poliuretano che riveste schienale e sedile è pregiata, fresca e comoda, ed essendo traforata è studiata per far traspirare bene il corpo e reggere anche le più concitate sessioni eSport che inevitabilmente fanno sudare per stress e tensione. L'imbottitura in schiuma è pure eccellente: sorregge e regala confort anche dopo diverse ore. Insieme al telaio in alluminio e al solido carrello a cinque ruote dal diametro di 75 centimetri permette alla sedia di reggere un peso fino a 150 Kg. I cuscinetti per il supporto lombare e cervicale sono studiati per far riposare schiena e collo. Sono regolabili in altezza con un elegante sistema a slitta che è ben nascosto dietro lo schienale, a differenza di altri prodotti dove le fibbie sono in bella vista. Sono anche opzionali, ciò significa che se danno fastidio possono essere rimossi in due secondi.

Il vero tocco di classe della Caliber X1 sono però i braccioli 4D. Significa che possono essere regolati in quattro dimensioni senza l'ausilio di chiavi esagonali o di smontare nulla. Un ingegnoso sistema di leve e slitte permette di innalzare il poggia gomiti di sette centimetri, ma anche di farli slittare longitudinalmente, di estenderli di qualche centimetro in larghezza, e infine di angolarli fino a circa 30°. Tutto ciò è molto importante perché una sedia può essere comoda ed ergonomica quanto si vuole, ma se i braccioli non stanno all'altezza giusta non permettono una naturale posizione di riposo andando ad affaticare i trapezi e potendo portare alla lunga a infiammazioni croniche di questi muscoli. Ma la Caliber X1 va persino oltre in quanto a regolazioni, visto che è persino possibile regolare l'angolazione del sedile, cosa molto utile e gradita quando ci si vuole rilassare a guardare un film o una serie TV.

2
Il supporto cervicale sembra quasi un joypad.

Cosa manca quindi a questa sedia che sembra quasi perfetta? Ovviamente potremmo dire l'illuminazione RGB. A parte gli scherzi, la Caliber X1 è davvero una sedia eccellente sotto ogni punto di vista. Ogni materiale che la compone è studiato per garantire ergonomia, confort e per durare. Tuttavia, l'usura di alcuni materiali viene fuori solo dopo molto tempo, parliamo di mesi o anni. I primi punti a degradarsi sono solitamente gli angoli del sedile ed i braccioli, così come la reattività dei pistoni. Ovviamente non possiamo dare ancora questo tipo di giudizio, ma finora il sample in dotazione ci ha regalato comodità e tanto confort, anche durante questa torrida coda d'estate. Il produttore offre comunque una garanzia di due anni.

Qualità premium e feature avanzate vanno anche a tradursi in un prezzo premium, e infatti la Cooler Master Caliber X1 è venduta a un prezzo di circa €330, il prezzo a cui solitamente si acquista una scheda grafica. Per molti potrà sembrare un prezzo esagerato, ma siamo dell'opinione che se 20 fps in più in un gioco possono fare gasare, risparmiare per poi trovarsi dolori alla schiena permanenti è un gioco che non vale la candela. Certo, è una cifra importante di una cinquantina di euro più alta rispetto alla media delle sedie gaming, ma vi garantiamo che questa Cooler Master Caliber X1 si conferma una delle migliori sedia gaming che abbiamo mai provato per estetica, assemblaggio e qualità dei materiali e uno sforzo in più è quanto mai giustificato.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza