Le uscite del mese di gennaio

Codici a barre assassini e dimensioni horror parallele next-gen.

Avevamo chiuso l'articolo delle uscite di dicembre sottolineando quanto il 2021 abbia le carte in regola per essere un anno pieno zeppo di grandi nomi per i videogiochi. PS5 e Xbox Series X/S prenderanno sempre più piede (si spera con tante scorte per tutti i giocatori in attesa) anche grazie a diverse esclusive tanto attese e Switch, intanto, ha ancora molte cartucce importanti da sparare per spingere ancora vendite che continuano a essere da record.

Come spesso accade il mese di gennaio ha, almeno in parte, il freno a mano tirato ma fortunatamente il nuovo anno si apre con dei pezzi da novanta niente male e con tanti progetti interessanti. A spiccare su tutti un Hitman 3 che arriva anche su next-gen con il carico di esperienze di due capitoli precedenti di assoluta qualità e con l'onere di chiudere questa nuova trilogia della saga targata IO Interactive, software house che intanto sembra pronta a staccarsi almeno temporaneamente dall'agente 47 con quel Project 007 ancora tutto da scoprire.

L'altro grande pezzo da novanta, anche per la sua natura di esclusiva console (almeno temporale) di Xbox Series X/S è ovviamente The Medium. Bloober Team sa il fatto suo in tema horror e ispirarsi a Silent Hill con il coinvolgimento del compositore della colonna sonora della saga, Akira Yamaoka, non può che attirare l'attenzione di molti.

A completare un mese in definitiva da non sottovalutare nonostante le prime impressioni una pletora di potenziali perle. Qualche nome su tutti? L'action pubblicato da quegli adorabili pazzi di Devolver Digital, Olija, e un roguelite che ha avuto un Early Access di assoluto successo come Skul: The Hero Slayer.

Tutti i dettagli su questi e molti altri giochi nel nostro articolo dedicato ai videogiochi in uscita nel gennaio 2021!

14 gennaio

  • Down in Bermuda (PC)
  • MXGP 2020 (PS5)
  • Scott Pilgrim vs. the World: The Game Complete Edition (PC, PS4, Switch, Xbox One)

L'interessante team indie Yak & Co (Agent A) continua sulla strada dei puzzle con un nuovo progetto perfetto per gli avventurieri in erba. Down in Bermuda arriva su PC immergendoci nell'avventura di un aviatore sorpreso da una tempesta e costretto a trovare riparo nelle famigerate Bermude. Qui avrà a che fare con creature degli abissi e tanti misteri da risolvere per cercare una via di fuga. Puzzle, esplorazione e uno stile grafico delizioso per un titolo piccolo quanto interessante. Da tenere d'occhio se l'avventura e i puzzle sono pane per i vostri denti.

In attesa di capire se l'uscita su Xbox Series X/S sia completamente da escludere o se avverrà nei prossimi mesi, MXGP 2020 sfreccia su next-gen Sony con la promessa di sfruttare a pieno la potenza e le funzionalità della console Sony. 4K e 60 fps sono ovviamente gli obiettivi ma anche il DualSense e la sua capacità di aggiungere quel tocco in più ai racing non va assolutamente sottovalutato. Insomma, la next-gen potrebbe essere una manna per i giochi di guida e Milestone lo sa bene.

Per celebrare il suo decimo anniversario Ubisoft ha deciso per il ritorno di un titolo con una fanbase magari ristretta ma decisamente affezionata. Scott Pilgrim vs. The World: The Game - Complete Edition include anche i contenuti scaricabili Knives Chau e Wallace Wells e con il suo ritorno i giocatori potranno riscoprire il peculiare beat 'em up arcade 2D ispirato alla popolare serie di fumetti e al film di Universal Pictures del 2010. Ancora una volta i fan saranno conquistati dalle animazioni a 8 bit di Paul Robertson, l'acclamata colonna sonora di Anamanaguchi e le sequenze filmate in stile retrogaming di Bryan Lee O'Malley, autore della serie a fumetti di Scott Pilgrim vs. The World. Riscoprite il titolo originale nella nostra recensione di Scott Pilgrim vs. The World.

20 gennaio

  • Hitman 3 (PC, PS5, PS4, Stadia, Xbox Series X/S, Xbox One)

Tempo molto probabilmente di chiusure, almeno per questo nuovo ciclo di avventure. Hitman 3 dovrebbe, infatti, porre fine alla trilogia legata al "Mondo degli Assassini" portando avanti tutti i fili narrativi presentati negli ultimi due progetti di IO Interactive e spingendo a un livello superiore (anche grazie ai vantaggi della next-gen tra cui le feature del DualSense su PS5) l'intera esperienza di gioco fatta di ampi livelli sandbox e una marea di possibilità per dare vita agli omicidi più creativi e originali possibili. Molto interessanti e tutti da scoprire il supporto alla VR e tutte le modalità e i contratti che caratterizzeranno un gioco che ha sicuramente il potenziale per essere il migliore della saga dell'Agente 47.

21 gennaio

  • RIDE 4 (PS5, Xbox Series X/S)
  • Skul: The Hero Slayer (PC)

Dopo l'ottima versione sull'ormai old-gen, Milestone vuole proporre il meglio della propria offerta racing anche su PS5 e Xbox Series X/S con l'arrivo, anche sotto forma di upgrade gratuito, di RIDE 4. I benefici dovrebbero essere piuttosto evidenti con i 60 fps promessi e speriamo granitici e anche la risoluzione a 4K. Da non sottovalutare anche il fatto che la versione PS5 supporterà le feature del DualSense tra grilletti adattivi e feedback aptico. Un'esperienza next-gen che potrebbe consacrare definitivamente RIDE 4 nell'olimpo dei migliori titoli racing a due ruote degli ultimi anni. Intanto godetevi l'attesa con la recensione di RIDE 4 in versione Xbox One X.

Lanciare di questi tempi un roguelite non deve essere semplicissimo visto il quasi scontato confronto con un mostro (in senso positivo) come Hades. Skul: The Hero Slayer, però, ha tutte le ragioni per non avere alcuna paura, forte di un periodo in Accesso Anticipato che è stato un successo incredibile e che ora è pronto all'uscita della versione definitiva. Nei panni di Skul abbiamo il compito di liberare il Re dalla grinfie dell'Armata Imperiale e per riuscirci sarà fondamentale l'incredibile abilità del protagonista: indossare scheletri diversi per scatenare abilità uniche e davvero straordinarie. Un action platform 2D dall'anima roguelite che potrebbe rivelarsi imperdibile.

22 gennaio

  • Redout: Space Assault (PC, PS4, Switch, Xbox One)

Dopo averci regalato un racing affine a WipEout di buonissima qualità, gli italiani di 34BigThings tornano nell'universo di Redout ma con uno spin-off indubbiamente molto diverso e pronto a portarci nello spazio profondo. Redout: Space Assault si presenta come un concentrato di adrenalina che vuole unire l'anima di Redout al brivido del combattimento nello spazio. Un progetto di stampo deliziosamente arcade sicuramente da tenere d'occhio e che potrebbe dimostrare anche la duttilità dello studio torinese.

26 gennaio

In Atelier Ryza 2: Lost Legends & the Secret Fairy, Ryza non si ricongiunge solo con i personaggi preferiti dai fan come Lent Marslink e Tao Mongarten, ma incontra anche una serie di nuovi personaggi che l'aiuteranno durante la sua avventura. All'interno dell'Academy District café, Ryza incontra una giovane donna di nome Zephine Baudouin. Zephine gestisce la bacheca delle richieste all'interno del bar, e la bacheca diventa una parte fondamentale degli exploit quotidiani di Ryza - viene utilizzata dai cittadini della Royal Capital per pubblicare lavori che vanno dalla consegna di materiali alla sconfitta di mostri - e mentre Ryza completa questi compiti, sarà ricompensata con denaro, materiali e persino punti abilità. Un nuovo tassello nella saga di Atelier.

Yacht Club Games dimentica almeno per un attimo pala e armatura e indossa la veste di publisher nell'universo indie con un action platform veloce, adrenalinico e impegnativo che per gli amanti del genere potrebbe essere un appuntamento immancabile. Cyber Shadow ci chiederà di prendere il controllo di Shadow tra le rovine di Mekacity in un mondo ormai conquistato da forme di vita sintetiche. Skill tutte da scoprire e da padroneggiare e uno stile piacevolmente old school che ci regala un tuffo in un immaginario sci-fi molto ispirato. Yacht Club Games riuscirà a pubblicare progetti all'altezza dell'amatissimo Shovel Knight? Siamo curiosi di scoprire questo primo, interessante passo da publisher.

Un nome che non ha bisogno di presentazioni e che segna il suo grande ritorno. Per la prima volta nella storia dell'IP, in Stronghold: Warlords potremo reclutare, migliorare e comandare direttamente sul campo di battaglia un'intelligenza artificiale sotto forma dei "Signori della guerra" del gioco. I signori della guerra al nostro soldo migliorano l'abilità strategica grazie ai loro tratti distintivi, alle loro caratteristiche e alle loro abilità potenziabili. Potranno essere sfruttati per migliorare la produzione, fortificare i confini, forgiare armi o per collaborare in un attacco a tenaglia! Tutte le missioni della campagna, gli scontri e le battaglie multigiocatore forniscono nuovi signori della guerra da comandare per scoprire una rinnovata profondità strategica. Una formula di gioco che funzionerà? Scopritene di più nella nostra anteprima di Stronghold: Warlords.

28 gennaio

  • Heaven's Vault (Switch)
  • Olija (PC, PS4, Switch, Xbox One)
  • The Medium (PC, Xbox Series X/S)
  • The Yakuza Remastered Collection (Xbox One, PC)

Inkle, lo studio dietro 80 Days e Steve Jackson's Sorcery che recentemente ci ha regalato anche Pendragon, lancia anche su Switch un'avventura narrativa peculiare e molto ambiziosa: Heaven's Vault. Quest'opera segue le avventure dell'archeologa Aliya Elasra, che, con l'aiuto del suo compagno robot Six, deve tracciare un percorso attraverso un mondo conosciuto come Nebula alla ricerca di un accademico scomparso. Come per i precedenti giochi di Inkle, ci troviamo di fronte a un'avventura non lineare e incentrata sulla storia. Al centro dell'esperienza, tuttavia, troviamo quello che Inkle definisce un "enorme puzzle linguistico", che richiede ai giocatori di decifrare la lingua da tempo perduta degli antenati della protagonista. Ma chi ci dice che le nostre interpretazioni e traduzioni siano quelle corrette? Scoprite questo titolo nella nostra recensione di Heaven's Vault in versione PC.

Devolver Digital è solitamente sinonimo di qualità e la demo ancora disponibile su Steam ci ha lasciato delle buonissime impressioni. Di cosa stiamo parlando? Di Olija! Il gioco è un action che non ignora l'importanza della narrazione ma che allo stesso tempo propone combattimenti e fasi platform che metteranno a dura prova i riflessi e le abilità tattiche dei giocatori. In un armamentario piuttosto variegato spicca un arpione leggendario che può essere lanciato per poi permetterci di teletrasportarci nella sua posizione. Combattimenti e fasi platform ottengono così una dimensione molto più interessante. Devolver sarà ancora una volta sinonimo di qualità?

Presentato in pompa magna da Microsoft anche per la sua natura di esclusiva console (l'uscita su PS5 non è chiaramente confermata o negata), Bloober Team si trova alle prese con un progetto che potrebbe portare alla consacrazione definitiva dopo titoli buoni (Layers of Fear, Observer) ma privi del guizzo del capolavoro. The Medium si propone come un horror in terza persona fortemente ispirato a Silent Hill anche grazie alla presenza del leggendario compositore Akira Yamaoka. Il mondo reale e quello degli spiriti si intrecciano in un progetto che si promette davvero next-gen anche grazie alla presenza di sezioni di gioco in due realtà differenti e, a detta degli sviluppatori, possibili solo grazie alla next-gen. Vestire i panni di una medium e trovarci di fronte a un mondo celato e spaventoso dietro alla normale apparenza di ogni giorno non può che affascinarci e quanto mostrato finora ha sicuramente lasciato il segno.

The Yakuza Remastered Collection non è un semplice porting da una generazione all'altra di console. Oltre ai miglioramenti alla grafica e alle performance (da 720p a 1080p e da 30 fps a 60 fps), i tre giochi hanno anche subito un nuovo processo di adattamento. Lo script inglese di ogni gioco è stato revisionato, corretto e in alcuni casi perfino riscritto, e tutti i contenuti precedentemente tagliati dalle versioni occidentali di Yakuza 3, 4 e 5 sono stati aggiunti in questa imperdibile versione che, dopo il lancio su PS4, sbarca anche su Xbox One e PC, Game Pass compreso.

TBA gennaio

  • A Painter's Tale: Curon, 1950 (PC)
  • Super Meat Boy Forever (PS4, Xbox One)

A Painter's Tale: Curon, 1950 è una storia d'amore e resistenza, un videogioco sul tema della memoria. Il campanile che ancora oggi emerge dal lago è l'ultima testimonianza del borgo antico di Curon, sommerso dalle acque del bacino artificiale di Resia nell'agosto 1950. Il videogioco racconta la storia di un pittore che, in visita all'attuale Curon Venosta, viene trascinato nelle profondità del lago da una misteriosa figura femminile e si risveglia nel passato, nell'antico borgo, così come si presentava prima che venisse inghiottito dalle acque. Alla dimensione storica si affiancano elementi e personaggi immaginari per un progetto che non mira a essere un documentario sul passato di Curon, bensì un racconto che mescola realtà e finzione per divulgare la storia del paese tramite la dimensione interattiva. Un progetto italiano che non ha ancora una data di uscita ma che dovrebbe debuttare proprio nel mese di gennaio.

Non si chiama Super Meat Boy 2 ma la sostanza è quella. A dieci anni dal progetto che svoltò completamente la sua carriera di piccolo sviluppatore indie, il Team Meat torna in quell'universo con Super Meat Boy Forever. Aspettiamoci tante morti in più di 7000 livelli tra sfide apparentemente impossibili e boss a cui sopravvivere tra fughe rocambolesche e letali nugoli di lame. Un platform hardcore che dopo l'uscita su Switch e PC dovrebbe trovare spazio anche su PS4 e Xbox One proprio nel mese di gennaio. Manca solo la data di uscita.

Siamo arrivati alla fine del nostro classico appuntamento con le uscite del mese. C'è qualche titolo che acquisterete sicuramente? Alcuni giochi che vi suscitano ancora dei dubbi o altri per cui aspetterete un calo di prezzo o le prime recensioni? Fatecelo sapere nei commenti e, come sempre, ci rivediamo tra un mese con le uscite di febbraio.

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darą ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza