Super Nintendo World rinvia l'apertura a data da destinarsi causa Coronavirus

Il Giappone in stato di emergenza per un'ondata record di contagi.

L'apertura del parco divertimenti Super Nintendo World è stata rinviata a data da destinarsi mentre il Giappone continua a combattere la pandemia di Coronavirus.

Un'ondata record di contagi ha costretto il governo giapponese a dichiarare lo stato di emergenza in tutto il paese e non solo nella regione di Tokyo.

Ciò include la città di Osaka, che ha spinto gli Universal Studios a posticipare il lancio del parco a tema Nintendo, riferisce Bloomberg.

L'inaugurazione era prevista per il 4 febbraio, ed era stata già rinviata da quella estiva in programma per le Olimpiadi di Tokyo.

Bloomberg riferisce che sono state seguite le indicazioni del governo per limitare viaggi e attività non essenziali.

Una nuova data di apertura sarà comunicata alla fine dello stato di emergenza.

Il parco avrebbe permesso ai visitatori di esplorare un'area basata sui giochi di Super Mario, comprese varie giostre e attività a tema Nintendo.

super_nintendo_world_118095

L'intero progetto è ancora in costruzione, con un'area a tema Donkey Kong in lavorazione.

La Universal ha investito 578 milioni di dollari in Super Nintendo World, rendendolo uno dei parchi a tema più ambiziosi fino ad oggi.

Che ne pensate?

Fonte: Gamesindustry.biz.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza