Xbox Series X/S in 'Instant On' entro il 2025 potrebbero consumare quanto una grossa centrale elettrica in un anno

4 miliardi di kWh.

Avevamo già parlato dell'impatto di PS5 e Xbox Series X/S per quanto riguarda i consumi delle due console next-gen ma il report preliminare del Natural Resources Defense Council merita un ulteriore approfondimento dedicato alla modalità Instant On delle console Microsoft.

A quanto pare questa modalità potrebbe consumare un totale di 4 miliardi di kWh entro il 2025 tenendo conto solo degli utenti degli Stati Uniti. Se questo numero vi dice poco, considerate che si tratta dell'equivalente di un anno di operazioni di una grande centrale elettrica. Mica bruscolini evidentemente.

Questa particolare feature permette di evitare l'avvio tradizionale quando le console vengono riaccese. Si tratta di una sorta di avvio rapido capace di risparmiare diverso tempo all'avvio. Lasciare però la feature attiva significa anche che i sistemi consumano dai 9 ai 10 watts 24 ore al giorno anche quando a conti fatti non vengono utilizzate. Lo standby della modalità risparmio energetico, a confronto, consuma meno di 1W.

Ovviamente questi numeri potrebbero sembrare relativamente poco ma qualche calcolo pone la questione sotto una prospettiva diversa. Per una singola console quei 9W possono portare a circa 78 kWh all'anno che a livello di denaro corrispondono a una media di $10,60. Per arrivare alla notevole cifra di 4 miliardi di kWh entro il 2025 l'autore della ricerca, Noah Horowitz, ha stimato la presenza di 30 milioni di Xbox Series X/S sul mercato (un dato che si basa anche sui numeri di Xbox One). A questo punto si è supposto che circa 2/3 degli utenti usino la modalità Instant On.

Inizialmente Xbox Series X/S consumavano tra i 25 e i 28W in Instant On ma un aggiornamento del firmware ha drasticamente ridotto i valori arrivando ai 9-10 evidenziati poco fa. PS5 e la sua modalità riposo usano tra 1 e 2 watts.

Si tratta di stime e ipotesi ma la questione deve giustamente essere sollevata anche perché ha spinto un portavoce di Xbox e Microsoft a intervenire sulla questione con delle dichiarazioni ufficiali.

"Agli utenti viene data la possibilità di scelta tra due modalità durante il setup: risparmio energetico e Instant On. Per assicurarci che i giocatori possano scegliere ciò che preferiscono, nessuna opzione viene selezionata di default. In Microsoft ci impegniamo in ambito sostenibilità e, mentre iniziamo la nuova generazione di gaming con Xbox Series X/S, continueremo ad analizzare modi per ridurre l'impatto ambientale per tutto il ciclo vitale, da concept, design, produzione e packaging a ciò che accade quando le nostre console sono nelle mani dei consumatori fino alla fine della loro vita. Come parte di questo impegno stiamo valutando metodi addizionali per sottolineare i benefici della modalità risparmio energetico ma per il momento non abbiamo nulla da condividere al riguardo".

Insomma, vista anche la situazione ambientale del nostro pianeta una scelta come NON usare la modalità Instant On potrebbe essere un piccolo, grande gesto.

Fonte: ArsTechnica

Vai ai commenti (42)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (42)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza