PC assemblato fai-da-te? Qualcuno ha usato 'Voltron', un giocattolo anni 80 come case!

Un lavoro impressionante!

Voi cosa fareste se, un giorno, trovaste nella vostra cantina o nella vostra soffitta, un vecchissimo e raro giocattolo come il playset "Castle of Lions" di Voltron del 1984? Venderlo? Pulirlo ed esibirlo insieme alla vostra raccolta di action figure e videogiochi moderni?

Tutte valide opzioni, ma l'utente Robdp82 ha deciso di far ben altro per preservare la memoria di quel giocattolo: trasformarlo nel case di un computer. Ebbene sì.

Invece di venderlo su eBay dove, ad una rapida occhiata, è possibile incappare in listini da centinaia di dollari, il provetto PC builder ha deciso di spendere tre anni della sua vita nella creazione di un computer unico nel suo genere. Come potete ammirare voi stessi, non si è trattato di un lavoro da poco e la cura per i dettagli è ammirevole.

Partiamo dal principio: il cuore del computer è situato al centro del castello giocattolo e il tasto d'accensione si trova dentro la testa del Leone Nero.

L'interno è composto da una scheda madre Gigabyte H370N, scelta perché rientrava nelle dimensioni del castello ed era dotata di quattro porte SATA.

Per rappresentare tutti i leoni di Voltron, ha deciso di usare ben 5 hard drive: per questo motivo, ha optato per 5 SSD M.2, ognuno raffigurante uno dei cinque colori, grazie a stickers stampati da lui stesso.

Gli SSD rosso, verde, blu e giallo sono nei loro slot SATA, mentre il quinto, il nero, si trova nella scheda madre. Le RAM sono Corsair Dominator 8GB da 3000MHz, scelte poiché dotate di luce RGB, quindi personalizzabili per rappresentare i colori di Voltron.

Altro componente, scelto più per praticità che per potenza è la GPU, una modesta Yeston RX550. In origine, Robdp82 voleva utilizzare una mini Nvidia Geforce GTX 1070, ma è risultata non solo troppo ingombrante, ma anche troppo calda, tanto da produrre uno sgradevole odore di plastica bruciata.

Infine, all'infuori dell'hardware, l'autore ha sfruttato dei Lego luminosi per illuminare le torri del castello e creare un effetto magico ed affascinante.

Potete ammirare il risultato finale voi stessi, nelle foto qui di seguito:

e3ztrm0jgr8oza19epzu
lqslfjglmgjoomutha9u
hdmhyyjmvw0axmnltnfo
a1yoqv3iplfp5q9hp66y
koayx7gfzqykazef2dqh

Il computer creato da Robdp82 non è certo stato concepito per far girare Red Dead Redemption 2 o Cyberpunk 2077, ma servirà principalmente come strumento da retrogaming e emulazione, per rispettare la natura retro del suo nuovo case. E, se avanzerà anche del tempo, anche per combattere il male.

Cosa ne pensate? Un ottimo risultato, non credete anche voi?

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza