Banjo-Kazooie e la famigerata funzione 'Stop 'N' Swop': una lettera di Nintendo spiega perché venne rimossa

Un reperto storico.

Banjo-Kazooie per Nintendo 64 avrebbe dovuto ottenere una particolare funzionalità che ha suscitato l'interesse di tantissimi giocatori: chiamata Stop 'N' Swop, questa feature consentiva di interagire con il sequel, Banjo-Tooie, aprendo aree e oggetti precedentemente inaccessibili. Purtroppo la funzionalità è stata presto scartata ed ora una lettera di Nintendo pubblicata online spiega le ragioni dietro questa scelta.

Quando Banjo-Kazooie uscì nel 1998, i giocatori che riuscirono a completare il 100% del gioco poterono accedere ad uno speciale finale segreto che mostrava a Banjo l'accesso a tre aree precedentemente sigillate: una misteriosa isola a Treasure Trove Cove, una grotta di ghiaccio a Freezeezy Peak, e una porta sigillata sulla scogliera nella Gobi's Valley. Tuttavia, nonostante queste allettanti anticipazioni, tutte e tre le aree sono rimaste ostinatamente inaccessibili e solo pochi mesi dopo il lancio lo sviluppatore Rare ha offerto una spiegazione. "Tutti i segreti possono essere raggiunti solo giocando a Banjo-Tooie, il seguito pianificato di Banjo-Kazooie", recitava il sito web.

Rare non ha mai annunciato ufficialmente il funzionamento di questo meccanismo, ma un brevetto scoperto getta un po' di luce sulla questione, spiegando che i giocatori avrebbero dovuto togliere la cartuccia del gioco quando richiesto, sostituendola con una seconda che avrebbe letto le informazioni conservate nella memoria della console. Il problema era che, quando Banjo-Tooie arrivò nel 2000, lo Stop 'N' Swop non era disponibile, nemmeno su Donkey Kong 64, Jet Force Gemini e Perfect Dark, come pianificato precedentemente da Rare.

aa

Ora, un'e-mail ora condivisa dallo sviluppatore di Rare Paul Machacek (tramite l'account Twitter RareGamer) ha spiegato le ragioni specifiche per la cancellazione di questa feature. Come da e-mail, il direttore del supporto tecnico di Nintendo ha contattato Rare per richiedere la rimozione di Stop 'N' Swop durante lo sviluppo di Donkey Kong 64 a causa dell'incertezza che la memoria della console N64 avrebbe conservato i dati a lungo abbastanza da garantire che questa opzione funzionasse in modo coerente come pubblicizzato. Andando più a fondo nella questione, il direttore era preoccupato per il rischio di danni alle console e alle cartucce di gioco se fosse stato effettuato uno scambio mentre l'alimentazione era accesa, incluso "il surriscaldamento e la sicurezza dei consumatori".

Il rappresentante ha poi chiesto agli sviluppatori un'alternativa un po' meno instabile, suggerendo di nascondere il codice di accesso in Donkey Kong 64 in modo che i giocatori potessero aprire le porte segrete in Banjo-Kazooie. La funzionalità quindi è caduta nel dimenticatoio, ma fortunatamente, col tempo i giocatori sono riusciti a trovare altri modi per accedere nelle aree segrete utilizzando i codici nascosti nel gioco.

Fonte: Eurogamer.net

Vai ai commenti (1)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza