Tim Schafer e altri sviluppatori ammettono: le wiki dei fan sono fondamentali per lo sviluppo di sequel e non solo

Una fonte inestimabile.

Le pagine wiki dei fan sono un'ottima risorsa per cercare oggetti, portare a termine missioni o semplicemente per conoscere la storia dietro un personaggio. Ma a quanto pare queste pagine vengono sfogliate anche dagli sviluppatori che talvolta dimenticano particolari dei loro stessi giochi. Tra questi c'è Tim Schafer che attraverso un post su Twitter ha svelato di consultare spesso le pagine wiki per i suoi giochi e di certo non è il solo.

"Voglio semplicemente ringraziare i siti di pagine wiki dei fan" ha dichiarato Schafer. "Non solo per essere dei fan ma perché ci aiutano a trovare informazioni sui nostri stessi giochi. Mi chiedo se sanno quanto spesso gli sviluppatori consultano queste pagine per fare presentazioni sui propri giochi. Io lo faccio veramente molto spesso. E non solo per quanto riguarda le presentazioni: quando realizzo un sequel e voglio assicurarmi che qualcosa corrisponda all'originale, è più veloce ottenere le informazioni da un sito di fan che dal mio archivio ammuffito, disorganizzato e possibilmente su un file zip.:)".

Molti altri sviluppatori hanno risposto e citato twittato, affermando di essere tra coloro che consultano le pagine wiki dei fan. I giochi rappresentati nelle loro confessioni oltre ai loro ringraziamenti includono Don't Starve, Civilization, Call Of Duty, Borderlands, Dead By Daylight, EVE Online, Dishonored e molti, molti altri.

La prevalenza di questa pratica ha portato alcuni a chiedersi se appoggiarsi così ampiamente al lavoro dei fan sia etico; tuttavia, alcuni suggeriscono che i wiki e i contributi dei fan meritano un credito nel gioco finito, fino ad ottenere una parte dei ricavi nelle vendite dei giochi. Altri invece, hanno suggerito che gli studi di sviluppo stessi dovrebbero lavorare su pagine wiki, soprattutto se poi vengono appunto consultate anche dagli sviluppatori.

Fonte: Gamespot

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza