Xbox Series X: Starfield e The Elder Scrolls 6 saranno esclusive Microsoft secondo due insider

A che serve spendere soldi per mantenere lo status quo?

Con l'acquisizione di Zenimax e tutti i suoi studi da parte di Microsoft, i fan sono rimasti con un solo quesito in mente: i prossimi giochi di Bethesda, id Software e compagnia, saranno esclusive Xbox?

La domanda è lecita: normalmente, la risposta sarebbe negativa, perché se uno studio diventa di mia proprietà, è normale fargli sviluppare software esclusivamente per la mia console, no?

Tuttavia, Microsoft ha sempre avuto un approccio "particolare" con le esclusive e, con l'uscita di titoli come Ori and the Blind Forest su console Nintendo, chi può dire cosa resterà sigillato nel suo ecosistema e cosa potrebbe uscirne?

Prendendo in esame la sola Bethesda, abbiamo giochi del calibro di Starfield e The Elder Scrolls 6 da tenere in considerazione: usciranno solo su Xbox Series X/S, oppure anche su PS5?

La questione è stata affrontata da alcuni insider, durante il podcast di Kinda Funny Games: in esso, Parris Lily ha dichiarato che, escludendo tutte le produzioni già confermate come multipiattaforma, i futuri prodotti di Bethesda saranno senza dubbio delle esclusive Xbox, se non altro per logica conclusione:

"Non spendi 7,5 miliardi di dollari per acquisire un publisher e tutti i suoi vari team di sviluppo, per poi mantenere la situazione sostanzialmente invariata. Se penso a questo tipo di titoli, è esattamente quello che Sony ha fatto per anni: Sony possiede importanti proprietà intellettuali tripla A che non posso giocare sulla piattaforma della concorrenza, ed è questo il motivo che mi spinge ad acquistare una PlayStation. Non puoi spendere 7,5 miliardi di dollari, solo per dire 'disponibile prima su Xbox Game Pass' o parlare di esclusive temporali. No, dici agli utenti che se vogliono giocare con Starfield, con Elder Scrolls VI, eccetera, devono entrare nell'ecosistema Xbox.".

L'intervento di Parris è stato successivamente rilanciato da un secondo insider, Klobrille, il quale ne ha pienamente condiviso l'idea su Twitter:

"Qualsiasi cosa nuova di Bethesda, la puoi solo giocare nell'ecosistema Xbox, questo è il punto dietro l'intera acquisizione.".

Purtroppo, non possiamo far altro che attendere le conferme ufficiali da parte di Bethesda e Microsoft, prima di confermare l'esclusività dei suoi futuri progetti.

La logica sta dalla parte degli insider, ma quali saranno i veri piani di Microsoft?

Fonte: Youtube

Vai ai commenti (52)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (52)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza